dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 giugno 2009

Dalla Casa Bianca miliardi di dollari per l'auto verde

5,9 mld a Ford, 1,6 mld a Nissan e 465 milioni a Tesla

Dalla Casa Bianca miliardi di dollari per l'auto verde

Washington procede spedita con il progetto dell'auto elettrica. Il governo garantirà a Ford Motor un prestito da 5,9 miliardi di dollari per finanziare investimenti volti a migliorare l'efficienza dei suoi veicoli, alla Nissan ne concederà 1,6 e alla Tesla Motors Inc. 465 milioni di dollari. Ad annunciarlo è stato il segretario all'Energia, Steven Chu, che, nel corso di una conferenza stampa, ha assicurato che "questi investimenti torneranno utili al paese in più occasioni, creando nuovi posti di lavoro, riducendo la nostra dipendenza dal petrolio e anche le emissioni di CO2 inquinanti".

La cordata di prestiti è però soltanto la punta dell'iceberg. Le concessioni, infatti, rientrano nell'Advanced Technology Vehicles Manufacturing program, un programma governativo da 25 miliardi di dollari a cui i costruttori possono accedere a determinate condizioni, una su tutte: le vetture devono essere prodotte negli Stati Uniti. E' dunque probabile che nei prossimi mesi ci saranno altri stanziamenti e che a beneficiarne saranno anche Chrysler e General Motors. Come ha detto Chu, l'amministrazione comincerà i colloqui con il nuovo Chrysler Group LLC non appena saranno risolti i problemi di ristrutturazione e discussioni "tecniche" sono già in corso con GM, anch'essa in bancarotta pilotata.

Ford, l'unico dei Giganti dell'auto americana a non essere ricorso al Chapter 11, utilizzerà i fondi per realizzare il proprio piano d'investimento da 14 miliardi di dollari per lo sviluppo di veicoli a basso impatto ambientale. L'obiettivo, per i prossimi 7 anni, è implementare gli stabilimenti in Michigan, Ohio, Illinois, Kentucky e Missouri per produrre 13 modelli e convertire due fabbriche, che attualmente producono mezzi pesanti, in stabilimenti automobilistici.

Lo stabilimento Nissan che invece beneficerà del fondo è quello di Smyrna (Tenn.), dove - a cominciare dal 2012 - verranno prodotti solo veicoli elettrici. "Questo prestito è un investimento nell'America. Ci aiuterà a produrre auto di qualità a impatto zero che presto saranno su strada", ha detto Dominique Thormann, amministratore delegato di Nissan Nord America. La Tesla, di base in California, userà 365 milioni di dollari per produrre - a partire dal 2011 - la Model S, l'elettrica in formato ammiraglia che sarà venduta ad un prezzo base di 49.900 dollari. I restanti 100 milioni le serviranno per costruire una fabbrica di motori che impiegherà circa 650 persone e che - permessi permettendo - sorgerà in California.

Autore:

Tag: Mercato , auto elettrica


Top