dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 18 giugno 2009

Fornasari Racing Buggy

Nuove forme per la SUV vicentina da 610 CV

Fornasari Racing Buggy
Galleria fotografica - Fornasari Racing BuggyGalleria fotografica - Fornasari Racing Buggy
  • Fornasari Racing Buggy - anteprima 1
  • Fornasari Racing Buggy - anteprima 2
  • Fornasari Racing Buggy - anteprima 3

Finalmente Fornasari abbandona, almeno per questa nuova Racing Buggy, le linee tondeggianti e non troppo moderne che caratterizzano il design delle sportive SUV costruite a Montebello Vicentino (VI). Partendo dalla ormai classica base della Fornasari RR600, la Racing Buggy ripropone il telaio in tubi d'acciaio, le sospensioni a triangoli sovrapposti, il generoso motore di origini Chevrolet Corvette ma si differenzia per una carrozzeria dallo stile più attuale e squadrato.

DUE VERSIONI
L'idea alla base della Racing Buggy è quella di offrire un modello d'ingresso per la gamma Fornasari, sempre votato al fuoristrada e alla guida sportiva. In realtà la concept prefigurerebbe due modelli distinti, uno più accessibile e meno impegnativo con meccanica semplificata e l'altro con la classica architettura Fornasari da SUV estremo. Oltre che per le nuove forme, la sagoma più compatta e il passo più corto, la Racing Buggy concept si caratterizza per la possibilità di essere completamente aperta.

MAXI SUV DA 610 CV
Della versione più "tranquilla" non sono rese note le caratteristiche tecniche, ma solo il prezzo base di 80.000 euro, mentre per quella più potente e performante i dettagli non mancano: con una lunghezza di 4,35metri, un passo di 2,75 metri e un peso di 1.600 chili la Racing Buggy si presenta come una maxi SUV a 5 posti dagli ampi angoli d'attacco e una ripartizione dei pesi vicina al 50/50. Il motore è il V8 Chevrolet Corvette di 7 litri rielaborato dall'americano Cottrell per esprimere 610 CV a 6.000 giri/min e una coppia di 748 Nm a 5.100 giri. La trazione integrale è ripartita da un giunto viscoso centrale che dà il 60 % al differenziale autobloccante posteriore e il 40% all'anteriore.
Il cambio può essere a scelta manuale a 6 marce (Borg Warner) o automatico a 4 rapporti (Hydra-matic), mentre il montaggio delle ridotte è facoltativo e implica uno schema di trasmissione meno sportivo. I freni sono GM ma è possibile montare dei Brembo, mentre i cerchi in lega sono disponibili nelle misure da da 18", 20" o 23" per ospitare pneumatici da 285/55 18" a 305/35 23".

0-100? 3,8 SECONDI!
Grazie alla notevole potenza a disposizione e al peso relativamente ridotto del telaio composto da 450 tubi d'acciaio al cromo molibdeno (meno di 150 kg), la Fornasari Racing Buggy dovrebbe accellerare da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi, raggiungere il chilometro da fermo in 23 secondi e toccare una velocità massima autolimitata di 280 km/h. A questo punto non resta che attendere la nuova creazione di Fornasari al varco della produzione di (piccola) serie, quando l'interessante stile dei rendering verrà trasformato in realtà.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept


Top