dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 9 giugno 2009

L'auto è il Re Erode del XXIesimo secolo

Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i più piccoli

L'auto è il Re Erode del XXIesimo secolo

La più moderna strage di bambini avviene sulla strada. Ogni anno in Europa 10.000 minori muoiono per colpa di incidenti di varia natura, come l'avvelenamento o il soffocamento, ma la prima causa di decesso resta l'incidentalità stradale. Nonostante gli sforzi e i progressi raggiunti nel campo della prevenzione, i bambini e gli adolescenti tra i 5 e i 19 anni continuano a rimanere le principali vittime negli attraversamenti o durante i viaggi. E' quanto emerge dal rapporto Eurosafe "Child Safety Report Card 2009" sulla sicurezza dei bambini in cui si descrive la situazione di 24 Paesi dell'Unione; Stati molto diversi tra loro, ma tutti accomunati da quest'unico comune denominatore.

In Italia, secondo il rapporto, gli incidenti stradali sono responsabili del 24% di tutti i decessi giovanili. Solo nel 2008 - come riportato dall'Asaps - sono avvenuti 74 scontri gravi (12 nell'ultimo mese) dove sono deceduti ben 51 bambini: 34 che erano in macchina, 15 che attraversavano la strada e due che giocavano in bicicletta. Nonostante in Italia, come in altri paesi europei, il livello di sicurezza, soprattutto in materia di motorini, sia migliorato c'è ancora molto da fare. Innanzitutto si tratta di diffondere una vera cultura della sicurezza.

Due italiani su tre, infatti, non sanno come proteggere i propri figli, e poi c'è da rendere più efficace la protezione dei seggiolini stessi, che - secondo un'indagine svolta dall'Automobile Club d'Italia e da altri Automobile Club europei - non sono tutti uguali e molti garantiscono una protezione appena sufficiente. L'Eurosafe suggerisce di aumentare la sicurezza per passeggeri e guidatori vietando ai minori di 13 anni di sedersi sul sedile davanti, ma non va dimenticata l'importanza di una guida sicura.

Per leggere il testo integrale del rapporto Eurosafe "Child Safety Report Card 2009" sulla sicurezza dei bambini cliccare qui.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top