dalla Home

Test

pubblicato il 23 giugno 2009

Aston Martin V12 Vantage 2010

"Muscle car" all'inglese. Straordinaria, parola di Matt Davis

Aston Martin V12 Vantage 2010
Galleria fotografica - Aston Martin V12 Vantage 2010: la provaGalleria fotografica - Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 1
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 2
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 3
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 4
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 5
  • Aston Martin V12 Vantage 2010: la prova - anteprima 6

La vera Aston Martin è tornata. Da sempre ci sono stati tutti gli ingredienti necessari per rendere la Casa britannica davvero simile alla Porsche, ma mai prima d'ora si erano concretizzati in una sola auto: la V12 Vantage. Il numero uno di Gaydon U.K., Ulrich Bez, ci ha raccontato, "Già al momento del lancio della V8 Vantage nel 2005 chiesi agli ingegneri di creare una versione più potente della nostra "piccola" usando il nostro motore V-12 di 6,0 litri. Quasi subito mi hanno risposto che non era possibile." Mr Bez però non è mai stato un uomo ragionevole al punto da lasciare perdere i suoi sogni ed ecco perché, dopo la DBS, oggi anche la Vantage è equipaggiata col V12. E meno male aggiungiamo, perché dopo circa 300 km sulle fantastiche strade intorno al mitico circuito del Nürburgring, la V12 Vantage si è dimostrata una coupé straordinaria con una personalità e qualità autenticamente anglo-tedesche e con le capacità dinamiche raramente riscontrabili nella concorrenza.

LA PAROLA GIUSTA È "PERSONALITÀ"
Data questa crisi economica di cui tutti parlano ogni giorno, il momento potrebbe sembrare quello sbagliato per lanciare una macchina esclusiva come la V12 Vantage che costa 169.599 euro. D'altro canto, un oggetto raro e brillante sarà sempre desiderato anche nei tempi più duri. Il segreto è quello di creare qualcosa che rappresenta l'essenza di una personalità singolare, che causa anche nelle persone più "pratiche" sentimenti di passione e desiderio.
Tutti i pannelli della scocca della V8 Vantage sono rimasti invariati, ma la V12 Vantage sembra comunque più massiccia e cattiva. I bellissimi cerchi di 19 pollici ultra-alleggeriti e forgiati pesano in totale 5 kg in meno dei cerchi standard della V8. Il telaio è stato ribassato di 15mm, un kit aerodinamico è montato sotto la griglia e le prese d'aria anteriori, mentre dietro spiccano un alettone integrato più pronunciato e un nuovo diffusore inferiore. Oltre a questi ritocchi, il cofano in aluminio è tutto nuovo e bombato con le prese d'aria in prezioso carbonio. Tutto messo insieme, davvero una presenza dominante. L'unico punto dove il look è un pochino esagerato rimane forse questo nuovo cofano, molto "spettacolare".
Le modifiche continuano nell'abitacolo anche se sono un pò meno numerose di quelle esterne. Salendo a bordo si notano i sedili leggeri e sportivi della DBS (più leggeri di 17 kg)e, invece della pelle presa dai nostri amici bovini, tutto viene coperto in Alcantara, molto gradita per la sua aderenza perfetta.

DIVORA LA STRADA COME UNA PIALLATRICE
È semplicemente una goduria di cui non ne abbiamo mai abbastanza. Anche prima quando, seduti nella meno poderosa V8 Vantage, ci sentivamo a nostro agio, ora con la V12 Vantage questa sensazione aumenta in un modo esponenziale. Il motore V-12 "AM10" a carter umido produce con facilità i suoi 517 cavalli a 6500 giri e una coppia di 570 Nm a 5750 giri; i giri massimi del motore sono limitati a 7200. Con i nuovi tubi di scarico, il sound è una musica in puro stile Wagneriano! L'Acceleratore responde con uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,2 secondi e la velocità massima raggiunge i 305 km/h.
Più per una questione di spazio che per altro, Aston ha deciso (non c'era un'opzione tecnica) di offrire la V12 Vantage solo col cambio manuale a sei marce, lo stesso utilizzato sulla DBS. L'Inserimento dei rapporti è deciso e forte, ma anche preciso in scalata. Un problema con tutte le Aston col cambio manuale è la sistemazione della leva che obbliga il braccio a una più scomoda posizione. È un compromesso davvero fastidioso, ma che vale davvero la pena di patire vista l'altissimo piacere di guida che ci regala questa super-Vantage.

Come una Porsche GT3 o GT2, la V12 Vantage veramente "lima" tutte le imperfezioni dall'asfalto, dandoci molta fiducia e voglia di "spingere". Abbiamo passato quasi tre ore col fiato sospeso, cambiando rapporti tra seconda, terza e quarta, tenendo il motore a giri alti intorno ai 5.000 fino ai 7.000: con il pulsante "Sport" acceso, lo scarico urla da 1.000 giri e l'acceleratore risponde istantaneamente. Quindi anche se pesa 1.680 kg (in confronto la V8 Vantage pesa 1.570), il motore è come un pitbull che lancia in ogni direzione questa supercar e l'equilibrio nel comportamento è quasi perfetto sotto queste circostanze meteologiche e stradali che ci hanno accompagnato per tutto il giorno. Le gomme Pirelli P Zero Corsa si sono dimostrate eccezionali di nuovo, in particolare dopo averle riscaldate un po': con un potenziale di questo tipo non c'è neanche bisogno di sospensioni variabile. Di serie, la V12 Vantage monta anche i dischi frenanti in ceramica che diminuiscono di 15 kg il peso neutro (fondamentale fisicamente per una guida molto sportiva).

POTREBBE CONQUISTARE IL MONDO GT?
Visto che l'Aston ci ha dato la V12 Vantage per questa prova nella settimana prima del weekend 24 Ore Nürburgring, il messaggio è chiaro: siamo una factory che gareggia con tutto il cuore. C'è poi da aggiungere che l'Aston ha appena portato a casa due vittorie - nella classe SP10 con la Vantage N24 e poi proprio con la V12 Vantage nella classe SP8. Chiaro? Infatti la V12 Vantage monta non solo le soluzioni aerodinamiche della Vantage N24, ma anche le sospensioni.

Le consegne della bellissima e troppo soddisfacente V12 Vantage inizieranno a luglio di quest'anno e l'Aston vorrebbe produrne 1.000 esemplari in due anni e mezzo, quindi più o meno 400 unità all'anno. Ci hanno detto anche che gli ordini ci sono - quasi 300. Nel 2008, nonostante questa crisi, l'Italia ha registrato ottimi risultati per Aston Martin, con una crescita delle vendite del 16%.

Per il buon gusto e la macchina giusta si trovano sempre i soldi, no?

Scheda Versione

Aston Martin V12 Vantage Coupé
Nome
V12 Vantage Coupé
Anno
2009
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Matt Davis

Tag: Test , Aston Martin


Listino Aston Martin V12 Vantage

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
5.9 posteriore benzina 517 5.9 2 € 179.722

LISTINO

5.9 Carbon Black posteriore benzina 517 5.9 2 € 185.798

LISTINO

S Coupe Sportshift III posteriore benzina 573 5.9 2 € 191.671

LISTINO

 

Top