dalla Home

Tecnica

pubblicato il 5 giugno 2009

Crash Test Suzuki Alto

Solo 3 stelle EuroNCAP per la piccola indo-giapponese

Crash Test Suzuki Alto
Galleria fotografica - Crash Test Suzuki AltoGalleria fotografica - Crash Test Suzuki Alto
  • Crash Test Suzuki Alto - anteprima 1
  • Crash Test Suzuki Alto - anteprima 2
  • Crash Test Suzuki Alto - anteprima 3
  • Crash Test Suzuki Alto - anteprima 4

Sono solo 3 le stelle ottenute dalla Suzuki Alto nell'ultima sessione dei crash test EuroNCAP. Un risultato deludente per la nuova citycar progettata e prodotta interamente nello stabilimento indiano di New Delhi, soprattutto alla luce dei risultati medi ottenuti nei test 2009 da altri costruttori e mai inferiori alle 4 stelle.

Va detto che la Alto è ad oggi l'unico modello di segmento A testato con i nuovi e più severi criteri introdotti quest'anno dall'EuroNCAP, ma il punteggio totale di 58 punti è comunque lontano dai risultati ottenuti da una vettura di classe subito superiore come la Hyundai i20, forte di 102 punti.

A penalizzare la Alto nel punteggio sono soprattutto le lesioni rilevate su femore, ginocchia e piedi di entrambi i manichini utilizzati nello scontro frontale. Pur rimanendo intatta la cellula abitativa, diversi elementi inferiori della plancia entrano pericolosamente in contatto con le gambe. La possibilità globale per un adulto di uscire illeso da un incidente sulla Suzuki Alto risulta quindi del 55%. Scarsa, secondo l'EuroNCAP, è anche la protezione dell'airbag toracico nonchè quella contro il "colpo di frusta".

Nella prova di sicurezza per i bambini trasportati con seggiolino, la Alto ottiene il 49% con la nota negativa legata all'impossibilità di disattivare l'airbag passeggero. Inferiore alla media è anche il livello di protezione verso i pedoni investiti (35%), sia a livello di paraurti che di cofano.

Al capitolo "ausili alla sicurezza" l'EuroNCAP rileva come la Alto non sia dotata di serie del controllo di stabilità ESC, un mal comune alla stragrande maggioranza di auto di segmento A oggi in commercio. La disponibilità del dispositivo come optional è comunque valso al modello 1 punto su 3 in pagella.

Autore:

Tag: Tecnica , Suzuki , crash test


Top