Novità

pubblicato il 30 ottobre 2009

Nuova Peugeot 5008

Con 5 o 7 posti, ecco la versatile monovolume del Leone. Da 21.490 euro

Nuova Peugeot 5008

Sullo slancio della recente 3008 e per coprire in maniera capillare ogni nicchia del segmento C, la Peugeot presenta la nuova 5008, una monovolume compatta che per la Casa francese è un'autentica sfida, un debutto assoluto nel segmento. Per affrontare il confronto con VW Touran, Opel Zafira, Seat Altea e la cugina Citroen C4 Picasso, la Peugeot punta su un prodotto che fa dello spazio e della modularità i fondamenti e che propone alcune interessanti innovazioni tecnologiche come l'Head Up Display e l'Intelligent Traction Control.

UN VOLTO FAMILIARE
Al primo sguardo la 5008 spicca subito come una naturale evoluzione stilistica della 3008, con l'importante calandra frontale e il parabrezza inclinato. Di fianco e da dietro appare già più evidente l'impostazione da monovolume, con superfici vetrate ampie (eventualmente esaltate dal tetto panoramico in cristallo) e una linea piuttosto dinamica, opera della designer italiana Anna Costamagna, in forze al centro stile Peugeot. In coda spiccano in particolare le luci di posizione LED. Le sue misure esterne sono di 4.529x1.837x1.632 mm e il passo è di 2.727 mm, Dentro si può apprezzare un'impostazione moderna, ma tutto sommato abbastanza tradizionale, un po' più conservatrice della 3008, ma appagante. La posizione di guida particolarmente alta è stata studiata per lasciare a portata di mano i principali comandi in plancia. Un occhio di riguardo è riservato allo spazio per i passeggeri sia a livello dei gomiti che delle ginocchia, per gli occupanti della seconda e anche della terza fila di sedili. Nel caso della 7 posti i due sedili posteriori, estraibili dal fondo del vano di carico, sono accessibili ribaltando seduta e schienali della seconda fila. Il bagagliaio, a seconda della posizione dei sedili posteriori, ha un volume variabile fra 758 a 823 litri, aumentabili a 1.247 litri utilizzando lo spazio sotto il padiglione e addirittura a 2.506 litri abbattendo la seconda fila di sedili. I vani e le tasche portaoggetti sparse nell'abitacolo partono dal pozzetto da 10,5 litri climatizzato posto nella consolle centrale (due bottiglie da 1,5 litri) e arrivano fino a un totale di 36 litri con quelli in plancia. Per i posti dietro ci sono tasche nelle portiere, nel pavimento e, nella 5 posti, 60 litri di spazio sotto il tappeto del bagagliaio.

MECCANICA: DA 120 a 163 CV
Sulla 5008 si è cercato di riversare tutte le conoscenze e le esperienze acquisite dalla Casa del Leone, compresi i motori, la telaistica e tutto ciò che riguarda le dotazioni di sicurezza. I propulsori disponibili sulla nuova monovolume partono dalla unità a benzina di 1,6 litri VTi da 120 CV, motore aspirato da 160 Nm che rientra nella normativa Euro 5 e si accoppia ad un cambio manuale 5 marce. L'altra proposta a benzina è decisamente più brillante prevedendo il 1.6 THP turbo da 156 CV e 240 Nm. Anche in questo caso il propulsore è Euro 5 e si sposa con un manuale a 6 marce. I tre motori a gasolio hanno come base il 1.6 HDi FAP 110 CV (240 Nm), offerto sia con cambio manuale che robotizzato a 6 rapporti. L'omologazione è Euro 4 con filtro antiparticolato e le emissioni di CO2, pari a 135 g/km per il robotizzato, le consentono di godere in alcuni paesi europei (ma non in Italia) degli ecoincentivi statali. Il 2.0 HDi FAP è coniugato nelle versioni da 150 e 163 CV, con quest'ultima disponibile solo dalla primavera del 2010. La 150 CV scarica a terra la potenza attraverso un cambio manuale a 6 marce, mentre il 163 CV si abbina ad un automatico tradizionale 6 marce. Lo stesso cambio automatico sarà disponibile dalla prossima primavera sulla 1.6 HDi.

La telaistica utilizza una classico schema pseudo McPherson all'avantreno, con il posteriore che sfrutta l'altrettanto classica traversa deformabile della piattaforma 2 Peugeot (308 e 3008), con ammortizzatori in posizione coricata per guadagnare posto all'interno. I freni da 302 mm all'anteriore sono ospitati entro cerchi da 16" (pneumatici a bassa resistenza al rotolamento) o, in opzione da 17" o 18". L'Intelligent Traction Control fa parte degli equipaggiamenti di serie assieme all'ESC e come sistema di antipattinamento "intelligente" permette di partire e guidare senza troppi problemi su strade ghiacciate, innevate o con scarsa aderenza.

SICUREZZA
Oltre ad adottare una scocca studiata per l'assorbimento ottimale degli impatti, con elementi Bogè Wagon fra la trave anteriore e il longherone, la 5008 vanta la presenza di 6 airbag a protezione di tutte le file di sedili, tre fissaggi Isofix e un paio di dispositivi che migliorano la sicurezza attiva. Già montato sulla 3008 e particolarmente apprezzabile è l'Head Up Display, che attraverso un piccolo pannello trasparente alla base del parabrezza mostra i dati di velocità, cruise control e Distance Alert, senza che il guidatore distolga lo sguardo dalla strada. Il Distance Alert è un sistema che sfrutta un radar anteriore per segnalare al pilota il tempo in secondi che lo separa dal veicolo che lo precede, con limite d'allarme regolabile fra 0,9 e 2,5 secondi.

DOTAZIONI E PREZZI
Su tutta la gamma, articolata negli allestimenti Premium, Tecno e Feline, sono di serie anche il climatizzatore, l'ESC, il freno di stazionamento elettrico con Hill Holder, gli specchietti elettrici riscaldabili e il WIP Sound con CD MP3 e 6 altoparlanti. Il livello Premium, così dotato, ha un prezzo base di 21.490 euro (1.6 VTi 120 CV) e 23.090 Euro (1.6 HDi). La Tecno, che in più offre pacchetto visibilità, clima automatico bi-zona, fendinebbia e alcune cromature in più, ha un prezzo di 23.400 euro con motorizzazione 1.6 VTi, 24.840 euro per la 1.6 THP e 25.090 euro per la 1.6 HDi. Con 500 euro in più si può scegliere la stessa vettura con cambio robotizzato, mentre la 2.0 HDi 150 CV costa 26.590 euro. La 2.0 HDI 163 CV Tecno, disponibile dalla primavera 2010, e' già ordinabile a 28.340 euro. La versione Feline ha in più i cerchi da 17", l'HUD con Distance Alert, i profili al tetto, il rilevatore ostacoli posteriore e il tetto "Ciel" panoramico in cristallo oscurato. Per salire al livello Feline è necessario aggiungere 2.000 euro ai prezzi della Tecno. Fra gli equipaggiamenti opzionali si segnalano l'Advanced Parking System (200 euro sulla Feline), i due sedili in terza fila (700 euro), gli interni in pelle (1.900 euro), il Pack Video con due schermi nei poggiatesta (600 euro), vernice metallizzata (480 euro) e navigatore WIP NAV (890 euro).

PRIMO CONTATTO
Complice un'assolata mattina di ottobre, il percorso equamente diviso fra città, passi alpini e autostrada, abbiamo potuto assaporare le caratteristiche dinamiche e ambientali della 5008, impegnata con i motori 1.6 THP e 2.0 HDi 150 CV a dimostrarci le sue doti. Effettivamente la posizione di guida, anche se leggermente rialzata, somiglia molto a quella di 308 e 3008, vetture con cui condivide la piattaforma e l'impostazione automobilistica del progetto. Già dai primi metri ci si sente a proprio agio, senza bisogno di troppe regolazioni e contorcimenti (a parte forse il supporto lombare e l'inclinazione dello schienale). Entrambe le versioni che abbiamo provato, benzina e diesel, hanno il cambio manuale a 6 rapporti e i sette posti con terza fila di sedili, due poltroncine vere che tornano molto utili quando si deve trasportare qualche amico in più per alcuni chilometri o due bambini. Le finiture esterne ed interne sono ben realizzate, fatta eccezione per qualche sbavatura di troppo negli stampi delle plastiche dei sedili (che sia solo l'effetto pre-serie). La grande praticità di un vano di carico che diventa piatto e continuo fino alla plancia (abbattendo il sedile passeggero anteriore) la si può apprezzare con pochi e semplici gesti che abbattono i sedili. Al volante la 2.0 HDi si dimostra veloce e scattante nell'utilizzo cittadino, ottima nei tornanti di una impervia salita e appena in affanno quando si affronta una serie di curve e controcurve raccordate. Quando si esagera con l'acceleratore laddove le condizioni della strada non lo consentono, l'ESC interviene in maniera decisa ma discreta, lasciando al pilota la possibilità di proseguire il viaggio in sicurezza. Sempre molto utile l'Head Up Display, che dopo un brevissimo periodo di assuefazione diventa il tachimetro preferito per l'occhio del guidatore. I freni hanno una presa decisa che parte da un intervento "soft" e puo essere modulato fino allo stop più brusco; anche l'ABS permette di fare frenate d'emergenza senza che il mezzo si componga.
Passando alla THP a benzina con turbina Twin-Scroll, ci si trova ad apprezzare i 100 chilogrammi in meno rispetto alla 2.0 HDi (1.460 kg contro i 1.563), un fattore che influisce positivamente sull'handling, sulle prestazioni e, in parte, sui consumi. L'elasticità del 1.6 THP risulta davvero notevole, con la 5008 che può permettersi il lusso di percorrere molti chilometri in pianura usando solo la sesta marcia. Ripresa e accelerazione sono ottime, con un piccolo ritardo dovuto solo all'intervento dolce e graduale del turbocompressore; nell'arco di 500 giri/min il motore comincia a salire di giri e arriva in un attimo al limite del fuorigiri, con una progressione sconosciuta per un 1.6 solo fino a qualche anno fa. La silenziosità e il comfort di bordo rimangono poi costanti ad ogni velocità e su ogni terreno, complici i vetri doppi e la buona insonorizzazione. Nel complesso la nuova 5008 ci è parsa un buon modo per Peugeot di allargare i propri orizzonti nel segmento C, ormai coperto quasi nella sua interezza con 308 (berlina, SW, CC), 3008 e la prossima RCZ; per le famiglie numerose e per chi ha bisogno di una vettura spaziosa, la 5008 ha le carte in regola per entrare nell'elenco delle papabili.

Scheda Versione

Peugeot 5008
Nome
5008
Anno
2009 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
Multispazio
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA
Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Parigi 2014 - Salone di Parigi 2014 - 51
  • Le ragazze del Salone di Parigi 2014 - Salone di Parigi 2014 - 38
Vai al Salone Salone di Parigi 2014
 
Top