dalla Home

Motorsport

pubblicato il 2 giugno 2009

Campionato Italiano GT: esordio bagnato per la R8 LMS

La sportiva di Audi ha ben figurato a Vallelunga

Campionato Italiano GT: esordio bagnato per la R8 LMS
Galleria fotografica - Audi R8 LMS nell'italiano GTGalleria fotografica - Audi R8 LMS nell'italiano GT
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 1
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 2
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 3
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 4
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 5
  • Audi R8 LMS nell\'italiano GT - anteprima 6

Attesa sia dal pubblico che dagli addetti ai lavori, l'Audi R8 LMS non deluso le aspettative e, nonostante un peso minimo superiore a quello delle dirette avversarie (1370 kg in base a quanto stabilito dalla FIA), ha mostrato grandi potenzialità, ottenendo un quinto posto in gara-1 ed un secondo posto in gara-2.

Al primo start la vettura tedesca ha potuto usufruire solo in parte delle prestazioni di Dindo Capello; infatti, il tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, ha trascorso metà del suo turno di guida dietro la safety car. Nel prosieguo della gara poi, con Giorgio Sanna al volante, la R8 LMS è stata richiamata ai box per montare le gomme da pioggia e, causa del tempo perso nel pit-stop, ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Nella seconda gara, contraddistinta da una pioggia battente che ha messo in crisi non pochi equipaggi, la sportiva dei Quattro anelli ha conquistato un ottimo secondo posto con Capello che ha concluso la gara dietro la Ferrari del duo Livio/Bontempelli. Il pilota ufficiale Audi ha ricevuto la R8 LMS da Giorgio Sanna, autore di una prova consistente, mentre era in terza posizione ed è riuscito a risalire fino al secondo gradino del podio. A giudicare dall'andamento delle due gare, la sportiva teutonica è stata protagonista di un esordio felice su una pista impegnativa, resa ancora più insidiosa dalle condizioni atmosferiche.

"La R8 LMS rappresenta una base di partenza validissima - spiega Dindo Capello, specialista delle gare di durata - con un elevato potenziale penalizzato da un peso eccessivo imposto dalla FIA. Il suo peso, ben 1370 kg, è superiore di circa 100 kg a quello della Lamborghini Gallardo GT3 e di oltre 100 kg, a quello della Porsche della stessa categoria. Purtroppo, potremo alleggerire la vettura solamente quando la FIA lo renderà possibile in ambito internazionale, e cioè dopo le prossime due gare del campionato gt italiano, per questo credo i due appuntamenti successivi a Vallelunga non saranno semplici da affrontare, soprattutto il week-end di Magione. Cercheremo di sfruttare al meglio il punto di forza della R8, ovvero la capacità di essere poco aggressiva sulle gomme che ci permette di migliorare le nostre performance dopo circa 3 giri dalla partenza".

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Audi , piloti


Top