dalla Home

Tecnica

pubblicato il 28 maggio 2009

Crash Test Audi Q5

Ottima valutazione da 5 stelle Euro NCAP, ma il problema rimangono i pedoni

Crash Test Audi Q5
Galleria fotografica - Crash Test Audi Q5Galleria fotografica - Crash Test Audi Q5
  • Crash Test Audi Q5 - anteprima 1
  • Crash Test Audi Q5 - anteprima 2
  • Crash Test Audi Q5 - anteprima 3
  • Crash Test Audi Q5 - anteprima 4

Tempo di esami per la Audi Q5, a poco più di un anno dalla presentazione è impegnata nella serie di "test col botto" condotti dall'Euro NCAP. Il SUV compatto di Ingolstadt sembra uscire bene dalla prova dei nuovi Crash Test 2009, ora più specifici nei punteggi e nella valutazione delle dotazioni di sicurezza.

Le 5 stelle Euro NCAP, per quanto attese da una vettura così moderna e progettualmente avanzata, sono state ottenute con un discreto punteggio di 91; il valore in se sarebbe anche buono in termini assoluti, ma va comunque paragonato con i 96 punti totali della Volvo XC60. Il punto di forza nella sicurezza della Q5 è riservato agli occupanti adulti, protetti in maniera adeguata nell'urto frontale e perfettamente in quello laterale. Solo la colonna dello sterzo nello scontro frontale e l'urto laterale contro il palo creano alcuni problemi. Buona la protezione in caso di urto da dietro. Un livello di protezione per gli adulti del 92% è veramente ottimo.

Per i passeggeri più piccoli il livello di protezione scende al l'84%, lontano dalla perfezione ma in linea con quanto ottenuto dalle migliori vetture provate nel 2009. Il livello di sicurezza offerto a bambini ospitati nel loro seggiolino in caso di urto frontale è ai massimi livelli, ma lo stato disattivazione dell'airbag passeggero andrebbe meglio segnalato. Per i pedoni il discorso è praticamente lo stesso già fatto per tutti gli altri costruttori, ancora incapaci di rispondere in maniera adeguata ai severi test europei di sicurezza. Solo il paraurti offre una qualche protezione per il pedone investito, mentre il bordo della calandra e il cofano motore abbassano la percentuale di incolumità al 32%.

71% è infine il risultato ottenuto dalle dotazioni di sicurezza standard che comprendono controllo elettronico della stabilità, avvisatore cinture non allacciate per i soli posti anteriori e manca invece del limitatore di velocità.

Autore:

Tag: Tecnica , Audi , crash test


Top