dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 22 febbraio 2005

Lancia Ypsilon Sport

Z di Zagato

Lancia Ypsilon Sport

La protagonista dello stand Lancia al Salone di Ginevra 2005 è la Ypsilon Sport, un prototipo con il quale la Casa di Chivasso intende riallacciarsi alle vetture che negli anni passati si sono imposte nelle competizioni ed hanno infiammato il cuore di tanti sportivi. Pensiamo alle tante versioni della Fulvia Coupè e, perché no, anche alla A112 Abarth.

La Ypsilon Sport, realizzata in collaborazione col Centro Design di Zagato, conserva la linea della berlina di serie, ma con un aspetto più muscoloso e grintoso, messo ancor più in evidenza dalla specifica tonalità di colore della carrozzeria: "arancio" tristrato micalizzato, che rinvia in chiave moderna ai colori della tradizione sportiva Lancia. Il frontale è stato reso più aggressivo, grazie anche all'introduzione di una grande presa d'aria con inserti esagonali, inserita sotto al paraurti anteriore e grazie all'adozione di inediti proiettori. Lateralmente i paraurti si raccordano con le minigonne, tramite i codolini posti sul passaruota; nel montante centrale spicca il logo Z della Zagato e fanno infine bella mostra di sé i pneumatici 205/40 R17 Pirelli PZero Nero, realizzati con mescola speciale, impreziositi da inediti cerchi in lega, realizzati in collaborazione tra Lancia e Zagato. Il tetto è interamente in cristallo e si raccorda senza soluzione di continuità a parabrezza e lunotto; posteriormente è stato modificato il portellone, sono stati modificati i fanali ed è stato inserito il doppio terminale di scarico, di forma esagonale.

Nell'abitacolo l'occhio cade subito sul nuovo volante MOMO, con armatura in vista in acciaio (verniciato alluminio) e corona in pelle che nasconde l'airbag; la strumentazione è analogica e di colore rosso. I sedili, realizzati con struttura di vetroresina e carbonio in collaborazione con Lear Corporation, sono ad alto contenimento, il mobiletto centrale è stato eliminato e sono stati ridisegnati plancia e pannelli porta.
Ma veniamo al motore, il pezzo forte di questo prototipo, che desta curiosità se non altro perché... è un diesel!! Ebbene si, la Ypsilon Sport ha un motore diesel! Si tratta dell'apprezzato turbodiesel Common rail 1900 da 150 CV, che vanta una coppia massima di 306 Nm a 2000 giri/minuto e permette alla Ypsilon di raggiungere i 212 Km/h e di accelerare da 0 a 100 Km/h in 7,9 secondi.
Il cambio è un manuale a sei marce, l'impianto frenante, studiato dalla TRW, prevede quattro freni a disco (anteriori di 320 mm di diametro e posteriori di 240 mm), il servosterzo elettrico è stato rivisto, le sospensioni sono state modificate con nuove molle e ammortizzatori di tipo sportivo, mentre l'assetto è stato ribassato di 15 mm. E' prevista infine l'adozione del sistema per il controllo della stabilità VDC, studiato dalla TRW, ovviamente escludibile per godere appieno delle prestazioni sportive della nuova concept car Lancia.

Resta solo da capire se la Lancia intende produrre davvero questo modello o se è destinato a rimanere un mero esercizio di stile, come accaduto (purtroppo) nel recente passato per la bellissima Fulvia Coupè...

Autore: Rosario Pulvirenti

Tag: Prototipi e Concept , Lancia

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top