dalla Home

Motorsport

pubblicato il 24 maggio 2009

F1, GP di Monaco: Brawn sul trono

Terza doppietta per il team inglese. Sul podio anche Raikkonen

F1, GP di Monaco: Brawn sul trono

Ormai non fa più notizia una vittoria della neonata Brawn GP, la scuderia capitanata dall'ex stratega della Ferrari Ross Brawn domina incontrastata su ogni tipo di circuito, e anche nel difficile tracciato cittadino di Montecarlo non ha avuto palesi difficoltà nel conquistare l'ennesimo successo con il suo interprete ideale: Jenson Button.

Il pilota inglese, sempre più leader della classifica generale, ha conservato facilmente la prima posizione in partenza e non l'ha più ceduta. Dietro di lui, è arrivato un consistente Rubens Barrichello che ha il merito di essere riuscito a sopravanzare in partenza un redivivo Kimi Raikkonen, e il finlandese della Ferrari. Certo, alla vigilia tutti avevano pensato o sperato che Iceman, aiutato dal kers, sarebbe riuscito a balzare avanti a Button, ma non è stato così. Felice sul podio, Raikkonen ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Felipe Massa, autore del giro più veloce in gara. Punti preziosi sul circuito monegasco anche per Webber, Rosberg, Alonso e Bourdais.

Grande assente nelle posizioni che contano il Campione del Mondo in carica, Lewis Hamilton, che, partito dalle retrovie a causa del botto rimediato in qualifica, non ha mai potuto lottare con i migliori ed è stato addirittura doppiato da Button. Delusione anche per Vettel che è uscito di scena al 36esimo giro a causa di una toccata mentre stava conducendo una gara al di sotto delle aspettative. Decisamente scadenti le prove offerte da Toyota e BMW, sempre più in difficoltà con gli aggiornamenti tecnici delle vetture.

Alla luce di quanto si è visto in gara sono due le considerazioni da fare: la prima è che la Brawn GP non dorme sugli allori e lavora alacremente, a Montecarlo la monoposto inglese montava una sospensione posteriore con nuovi ammortizzatori e nuovi attacchi, la seconda è che la F60 in versione aggiornata è una vettura competitiva in grado di mettersi dietro la tanto decantata Red Bull.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1 , piloti


Top