dalla Home

Curiosità

pubblicato il 21 maggio 2009

Le prime Nissan GT-R "italiane"

La sportiva giapponese sbarca sulla penisola. Consegnati a Roma i primi 3 esemplari

Le prime Nissan GT-R "italiane"
Galleria fotografica - Le prime Nissan GT-R "italiane"Galleria fotografica - Le prime Nissan GT-R "italiane"
  • Le prime Nissan GT-R \
  • Le prime Nissan GT-R \
  • Le prime Nissan GT-R \
  • Le prime Nissan GT-R \
  • Le prime Nissan GT-R \
  • Le prime Nissan GT-R \

Alle ore 7.26 pm del 20 maggio 2009 sono finalmente scese sulle strade italiane le prime Nissan GT-R destinate al nostro paese. Un orario non casuale, scelto per celebrare l'ultimo tempo record staccato dalla GT-R sullo storico circuito del Nürburgring, quel 7' 26" 70 che la rende una delle più veloci vetture prodotte in serie.

Sognata, studiata, bramata e invidiata da molti, la GT-R ha avuto il tempo di essere conosciuta in America, in Giappone ed ora, a più di un anno dall'inizio delle prenotazioni europee, arriva fino a qui per consentire agli appassionati acquirenti di saggiare con mano le sue qualità da supercar "totale".

Le 3 prime Nissan GT-R consegnate in Italia sono andate ai primi ad essersi messi in lista d'attesa nel marzo 2008: Alessandro Troccoli, Riccardo Modestia e Raffaele Romeo hanno ricevuto le chiavi della loro nuova sportiva nipponica nel corso di una cerimonia ufficiale di consegna avvenuta presso la Nissan Mirauto di Roma, uno dei cinque "High Performance Center" italiani destinati alla commercializzazione e all'assistenza della veloce coupé.

Facciamo notare che, a mo' di premio per una così lunga e fiduciosa attesa, una delle tre GT-R da 485 CV è andata a Riccardo Modestia, fondatore del Club GT-R Italia e grandissimo appassionato di questa supercar giovane, ma già leggendaria.

Autore:

Tag: Curiosità , Nissan


Top