dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 18 maggio 2009

Bicicletta "assassina"

E' il mezzo più pericoloso della strada: in un anno 15.713 incidenti

Bicicletta "assassina"

La bicicletta è il mezzo di trasporto più salubre che esiste. Non fa rumore, non inquina e consente di mantenere una velocità adeguata, superiore alla media dei mezzi pubblici nell'area urbana (12 -15 km/h). Eppure è il mezzo più pericoloso che c'è sulla strada, molto più di una moto o di un'auto. Il tasso di mortalità, secondo quanto emerge da un'inchiesta pubblicata su il Centauro (organo ufficiale dell'Asaps), è infatti pari a 2,18, oltre il doppio rispetto al valore base. Si pensi che per le autovetture il tasso di mortalità è pari a 0,78, per i camion è 0,67, per i pullman 0,48, per i ciclomotori 1,06 (più alto quello per i motociclisti, pari a 1,96).

Nel 2007 si sono verificati in Italia 15.713 incidenti nei quali hanno perso la vita ben 352 ciclisti (249 conducenti e 3 trasportati), mentre 14.535 sono rimasti feriti. Numeri impressionanti e in rapido aumento, con una percentuale di ciclisti deceduti che è passata dal 5,3% del 2004 al 6,9% e quella dei feriti dal 3,7 al 4,5%. E' come se ogni anno sparissero due gruppi del Giro d'Italia a causa degli incidenti stradali, con un ciclista morto e 40 che devono ricorrere al pronto soccorso.

La maggior parte delle vittime sono uomini (82%) e over 65 (48%), ma anche i bambini non hanno scampo. Nel 2007 hanno perso la vita 11 maschi e 1 femmina, di cui due nella fascia fino a 5 anni, uno in quella da 6 a 9 e ben 9 in quella da 10 a 14 anni. Le regioni in cui ci sono state più vittime sono quelle di maggiore tradizione ciclistica e con più pianura (Lombardia, Emilia Romagna e Veneto), ma anche nel resto d'Italia non si scherza. L'estensione delle piste ciclabili è ancora in molte zone insufficiente o inadeguata e con un traffico sempre più intenso è difficile muoversi su due ruote, anche se va detto che a volte parte di responsabilità è dei ciclisti stessi.

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale


Top