dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 maggio 2009

ACI: "La Formula 1 senza la Ferrari è inimmaginabile"

Lettera di Gelpi a Mosley a nome degli automobilisti sportivi e non

ACI: "La Formula 1 senza la Ferrari è inimmaginabile"

"Un campionato di Formula 1 senza la Ferrari sarebbe inimmaginabile e cosa molto diversa, priva di attrattività passionale e sportiva rispetto al campionato attuale". E' con queste parole che si apre la lettera che il presidente dell'Automobile Club d'Italia, Enrico Gelpi, ha inviato oggi al presidente della FIA, Max Mosley. L'ipotesi che la Scuderia di Maranello non si iscriva alla prossima stagione del campionato del mondo di F1 ha fatto il giro del mondo ed ha destato subito numerose reazioni di disappunto e preoccupazione.

Anche l'ACI, che è uno dei 14 soci fondatori della Federazione Internazionale dell'Automobile, è rimasta impressionata dalla presa di posizione senza precedenti del Consiglio di Amministrazione del Cavallino Rampante, e Gelpi, che è membro del Consiglio Mondiale dello Sport, ha voluto esprimere un giudizio a rappresentanza di tutti gli "automobilisti sportivi e non". Nel messaggio rivolto a Mosley ha sottolineato la necessità di "tutelare" la Casa costruttrice senza risparmiare gli elogi, perché la Ferrari "non è solo nostra associata, ma è anche simbolo dell'eccellenza italiana nel mondo per tecnologia, sviluppo e innovazione dell'automobile". Il Cavallino Rampante, secondo Gelpi, "si identifica con il concetto stesso di competizione sportiva", anche perché "ha partecipato al campionato ininterrottamente per tutti questi 60 anni".

L'augurio del presidente, per cui "Ferrari è un simbolo e un mito", è che sia aperto al più presto un tavolo di confronto "costruttivo", "al quale assicuro la mia disponibilità - si legge nella lettera - per risolvere positivamente questa delicata situazione nell'interesse dello sport, dei milioni di appassionati, della FIA, della Ferrari e delle altre Case costruttrici".

Autore:

Tag: Attualità , Ferrari , formula 1 , aci


Top