dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 5 maggio 2009

Chevrolet Equinox: più parca nei consumi nel 2010

I test GM preannunciano i 13,6 km/l in autostrada

Chevrolet Equinox: più parca nei consumi nel 2010
Galleria fotografica - Chevrolet Equinox 2010Galleria fotografica - Chevrolet Equinox 2010
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 1
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 2
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 3
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 4
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 5
  • Chevrolet Equinox 2010 - anteprima 6

La Chevrolet Equinox, crossover media basata sullo stesso pianale Chevrolet Captiva/Opel Antara, è attesa negli USA per 2010 e lo scorso dicembre venne annunciata forte di consumi autostradali stimati in 30 miglia per gallone (12,7 km/l). Ora la stessa GM, dopo gli ultimi test pre-produzione, annuncia che la Equinox dotata del nuovo motore quattro cilindri a iniezione diretta di benzina di 2,4 litri avrà consumi ancora inferiori, pari a 32 mpg (13,6 km/l) nel ciclo di prova autostradale.

Il consumo dichiarato nel ciclo urbano è di 22 mpg (9,35 km/l), un valore in assoluto non particolarmente favorevole, ma molto valido se paragonato alla media dei SUV e crossover nordamericani, storicamente grandi bevitori di carburante. Anche in un confronto con le rivali più dirette, la Chevrolet Equinox 2010 risulta quindi la migliore del segmento con un dato di 22/32 mpg più favorevole del 20/27 mpg della Honda CR-V e i 22/28 miglia per gallone della Toyota RAV-4.

I 965 chilometri di autonomia della nuova Chevrolet Equinox sono il frutto di scelte decise e chiare per la riduzione dei consumi e delle emissioni, argomenti ormai di grande attualità anche sul mercato statunitense. Il segreto, neanche troppo nascosto, sta nel motore "Ecotec 2.4L I-4 VVT DI" da 184 CV e 233 Nm che raccoglie una serie di utili accorgimenti per ridurre la sete di carburante. L'iniezione diretta di benzina porta al propulsore un benefico effetto di raffreddamento, utile per ridurre il rapporto di compressione e scongiurare il fenomeno del battito in testa. La migliorata efficienza in fase di combustione permette di ridurre notevolmente le emissioni allo scarico, soprattutto nella fase critica di avviamento a freddo. Il sistema di fasatura variabile VVT ottimizza il funzionamento del motore in abbinamento al modulo elettronico di controllo e i pistoni LAF alleggeriti riducono le masse in movimento, le vibrazioni e facilitano la ripresa dei giri.

Anche questo piccolo miglioramento nei dati di consumo può contribuire a tenere sotto controllo i livelli di inquinanti rilasciati nell'atmosfera, tenuto soprattutto conto del successo che questo tipo di SUV medi ed "ecologicamente corretti" incontra negli USA e in Canada.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Chevrolet


Top