dalla Home

Tuning

pubblicato il 5 maggio 2009

PPI Razor GTR

Il tuning da 580 CV che avvicina la R8 ai suoi limiti

PPI Razor GTR
Galleria fotografica - PPI Razor GTRGalleria fotografica - PPI Razor GTR
  • PPI Razor GTR - anteprima 1
  • PPI Razor GTR - anteprima 2
  • PPI Razor GTR - anteprima 3
  • PPI Razor GTR - anteprima 4

La casa tedesca di elaborazioni PPI ha scelto il Top Marques Monaco 2009 per presentare l'ultima speciale evoluzione su base Audi R8, chiamata PPI Razor GTR. Rispetto al precedente kit PPI R8 la nuova PPI Razor GTR sembra spingere ancora oltre i limiti della R8 stradale, grazie alla nuova aerodinamica e alla potenza elevata a quota 580 CV.

Obiettivo della PPI, impegnata anche nell'ambito delle corse, è stato quello di migliorare il rapporto potenza/peso della R8 potenziandone il motore, riducendone il peso e migliorandone il comportamento su strada. Gli ingredienti base per la cura rivitalizzante al motore sono un nuovo compressore volumetrico (moda ormai dilagante anche in Europa), un sistema di aspirazione con sovralimentazione dinamica effetto RAM e scarico ad alte prestazioni in acciaio inossidabile. Grazie anche alla nuova mappatura della centralina motore, l'8 cilindri Audi arriva a sviluppare 580 CV a 7.400 giri/min, con una coppia massima di 800 Nm a 6.200 giri/min. Con queste credenziali la PPI Razor GTR raggiunge i 100 km/h da fermo in 3,7 secondi e la sua velocità arriva ad un massimo di 332 km/h.

La parte aerodinamica è stata completamente rivista, con carrozzeria allargata e numerose parti in leggera fibra di carbonio. Il paraurti anteriore è di nuovo disegno, munito di prese d'aria maggiorate, un diffusore più ampio e nuovi fari LED. Le bandelle sottoporta migliorano ancora l'andamento dei flussi d'aria sui fianchi garantendo una maggiore stabilità. Per equilibrare gli interventi all'anteriore la GTR prevede un intenso lavoro di modifiche anche al retrotreno, dove spicca il grande alettone con flap regolabile e il cofano motore trasparente in policarbonato Makrolon. Tutto il posteriore, paraurti e "side blades" comprese, è stato modificato per ottenere il massimo raffreddamento del vano motore.

Le ruote maggiorate trovano posto sotto i nuovi parafanghi allargati della Razor GTR e sono delle PPI MAG9 in carbonio e alluminio fucinato nelle misure 10J x 19 davanti (pneumatici 255/35 ZR 19 Michelin Pilot Sport 2) e 12.0J x 20 dietro (325/25 ZR 20 Michelin Pilot Sport 2). I nuovi cerchi pesano rispettivamente 8,8 e 10 chilogrammi, valori considerati ottimali da PPI per la migliore resa su strada. Le pinze freno a 6 pistoncini dipinte in arancio metallizzato lasciano intuire la presenza di uno speciale impianto frenante con dischi da 380 x 36 e 356 x 32 millimetri. L'assetto è ribassato tramite molle KW Automotive e dotato di Hydraulic Lift System per il sollevamento di 45 mm utile nella guida di tutti i giorni su rampe e ostacoli bassi.

Gli interni, forse non così importanti per chi "punta al sodo" nel mondo del tuning, sono stati comunque oggetto di attente cure da parte di PPI, dedita alla stesura di metri quadri di pelle Onyx Nubuck con dettagli arancio, di innumerevoli elementi in fibra di carbonio e di una placca d'alluminio che riporta il numero progressivo di una produzione limitata.

Autore:

Tag: Tuning , Audi , tuning


Top