dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 maggio 2009

Fiat: 1 miliardo di euro per Opel

Il Ministro dell'Economia tedesco giudica l'offerta "interessante"

Fiat: 1 miliardo di euro per Opel

La Fiat avrebbe alzato la sua offerta per Opel da 750 milioni di euro a 1 miliardo di euro. E' questa una delle prime indiscrezioni che stanno trapelando dopo che il numero uno di Fiat, Sergio Marchionne, ha terminato di presentare ai vertici tedeschi la proposta d'investimento del Lingotto. Secondo quanto dichiarato dal leader sindacale tedesco presso lo stabilimento di Bochum, Reineker Einenkel, la cifra sarebbe comunque ancora insufficiente a garantire il rilancio della controllata GM in Europa, che stando alle stime dei sindacati avrebbe bisogno di almeno 3,3 miliardi di euro.

Il piano appena presentato da Marchionne è stato tuttavia accolto con grande favore dal Ministro dell'Economia tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg, che ha definito il suo incontro con il manager italo-canadese "interessante", sottolineando che ciò che più conta "è salvaguardare i lavoratori della Opel, mantenendo impianti e sede in Germania". Guttemberg ha inoltre anticipato che subito dopo l'esame della proposta ci sarà un nuovo incontro con l'amministratore delegato del Gruppo Fiat, che gli ha ribadito che vuole comprare Opel senza indebitamento.

Nel suo piano Marchionne ha proposto di mantenere tre dei quattro impianti della Casa tedesca in Germania, ovvero quelli di Ruesselheim, Eisenach e Bochum, mentre quello di Kaiserslautern, che produce motori, "necessita di consolidamento", ha detto il ministro tedesco, secondo il quale "la Fiat stima di aver bisogno circa di 5-7 miliardi di euro di prestiti-ponte" per concludere l'affare GM Europa.

Gli ostacoli sulla strada verso il sogno di Marchionne di un grande gruppo automobilistico sono infatti ancora molti. Anche il gruppo austro-canadese Magna International ha presentato il suo piano d'investimento e numerose autorità politiche tedesche hanno apertamente dichiarato nei giorni scorsi di preferire questa soluzione all'italiana Fiat. Il vice cancelliere e ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier (Spd), aveva definito l'opzione Magna "più seria" di quella del Lingotto , anticipando che una decisione al riguardo arriverà comunque nelle prossime settimane. Il governo tedesco infatti "accoglie favorevolmente ogni possibile" investitore interessato alla Opel - ha detto Ulrich Wilhelm, portavoce della cancelliera Angela Merkel - senza decisioni predefinite".

Autore:

Tag: Mercato , Fiat


Top