dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 maggio 2009

Jaguar e Land Rover arrivano in India

I due marchi britannici posseduti da Tata arrivano, per così dire, a "casa"

Jaguar e Land Rover arrivano in India

Jaguar e Land Rover sono pronte a sbarcare nella "loro" India. I due marchi britannici, dal 2008 di proprietà dell'indiana Tata, saranno infatti presto commercializzati nel paese asiatico grazie a un accordo con la Tata Motors Limited che ne sarà l'importatore esclusivo. Si tratta di un passo che, oltre a essere necessario per le potenzialità offerte da questo mercato, ha un grande valore simbolico per la Tata, gruppo che dal marzo 2008 ha rilevato da Ford Motor Company il controllo dei due marchi colonizzando automobilisticamente proprio il paese che lo aveva colonizzato.

Il costruttore indiano ha creato per lo scopo, all'interno della Tata Motors Passenger Car Business, la Premier Car Division, una struttura incaricata di trattare con i guanti i gioielli di famiglia nel paese del "padrone", Ratan Tata. La strategia prevede l'apertura nel mesi di giugno di un concessionario presso Ceejay House a Worli, vicino Mumbai. Si tratterà di una struttura che farà da pietra angolare per lo sviluppo di Jaguar e Land Rover in India, da tutti i punti di vista, sia architettonici sia per gli standard di servizio.

I modelli Jaguar commercializzati saranno le XK e XF con i nuovi motori V8 5 litri aspirato da 385 CV e sovralimentato con compressore volumetrico da 510 CV. Per la Land Rover si comincerà con la Discovery con motore Diesel 2.7 V6 d a190 CV, Range Rover e Range Rover Sport con il V8 4.2 Supercharged da 390 CV e il Diesel V8 3.6 da 272 CV, in attesa dei modelli rinnovati con i nuovi motori. Il programma è naturalmente quello di allargare le gamme disponibili e anche la rete di vendita con l'obiettivo di rendere Jaguar e Land Rover tra i marchi di lusso leader sul mercato indiano.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Jaguar , produzione


Top