dalla Home

Motorsport

pubblicato il 30 aprile 2009

FIA GT 2009

Riparte a Silverstone il campionato delle supercar

FIA GT 2009

Auto da sogno, piloti capaci di lottare fino all'ultima curva con grinta e determinazione e piste mozzafiato, sono questi gli ingredienti che rendono unico il FIA GT: un campionato caratterizzato dall'eterno duello tra le vetture più performanti del Nuovo e del Vecchio Continente. Maserati, Corvette, Saleen, Ford, Nissan, Ferrari e Porsche scaldano i motori in vista del primo appuntamento, quello di Silverstone (domenica 3 maggio), che apre la stagione 2009.

A dire il vero si tratta di un campionato di transizione, in vista del 2010, quando la serie attuale dovrebbe diventare un vero e proprio Mondiale marche, ma rappresenta comunque l'ultimo atto di una formula vincente, forse non seguita a dovere dalle reti televisive, in cui è ritornato alla gloria un simbolo del nostro automobilismo sportivo: il Tridente Maserati.

Ed è proprio da quì che vogliamo partire, dalla meravigliosa MC12 del Team Vitaphone che con Bartels e il nostro Andrea Bertolini - un nome che non ha bisogno di presentazioni vista la sua storia a dir poco leggendaria - è chiamata a difendere la corona mondiale nella classe GT1. Ora, scomparse le Aston Martin del Team JetAlliance e le Corvette del Team Phoenix, le antagoniste più temibili del 2008, sembrerebbe che la strada verso il successo sia piuttosto agevole per le Maserati, ma non è così. Infatti, la Corvette C6R del PK-Carsport di Hezemans-Kumpen e la Saleen S7R del K plus K di Wendlinger-Sharp possono contare su flange all'aspirazione più grandi e di conseguenza di una potenza superiore: si parla di circa 610CV per la Corvette e 650 CV per la Saleen contro i 570 CV circa della GT Modenese. Inoltre, la scelta di far correre le vetture con pneumatici commerciali standard dal costo di 390 euro l'uno (iva esclusa) ha ridotto la velocità in curva della MC12, da sempre un suo punto di forza. Di conseguenza, non sarà facile per gli uomini Vitaphone bissare il successo della passata stagione.

Fuori dalla lotta per il titolo la Nissan GT-R del Team Nissan-Gigawave e le due bellissime Ford GT portacolori, rispettivamente, dei Team Marc VDS e Matech: sviluppate per vincere nel 2010 ottemperano già alle specifiche del nuovo regolamento, più restrittivo dell'attuale, e viaggiano su tempi inferiori di 3 o 4 secondi al giro rispetto alle vetture in configurazione 2009.

Diversa la situazione in GT2 dove l'equipaggio Bruni-Vilander vuole dimostrare che il numero 1 conquistato lo scorso anno è destinato a rimanere sulla Ferrari F430 dell'AF corse per un bel pezzo. Certo, i due piloti rappresentano una sicurezza, l'auto è affidabile e i presupposti per ben figurare ci sono tutti, ma le Porsche sono cresciute e la 997GT3RSR sembra essere una rivale più temibile rispetto alla passata stagione. Inoltre, gli altri Team che corrono con le 430 sono seriamente intenzionati a combattere fino all'ultimo metro per la vittoria finale. In particolare, segnaliamo la coppia Malucelli-Ruberti della BMS.

Pur con un calendario ridotto, 8 appuntamenti rispetto ai 10 dello scorso anno, il FIA GT non deluderà i suoi fans e garantirà anche per il 2009 uno spettacolo a 5 stelle.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , fia gt


Top