dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 aprile 2009

Mercedes è tornata al 1888 con la F-CELL

Il prototipo ha ripercorso un tratto del primo viaggio in auto della storia

Mercedes è tornata al 1888 con la F-CELL
Galleria fotografica - Mercedes con F-CELL torna al 1888Galleria fotografica - Mercedes con F-CELL torna al 1888
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 1
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 2
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 3
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 4
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 5
  • Mercedes con F-CELL torna al 1888 - anteprima 6

Era l'agosto del 1888 quando Bertha Benz e i suoi due figli decisero di percorrere con la Patent-Motorwagen costruita dal marito Carl Benz la strada che porta da Mannheim a Pforzheim. Era il primo viaggio nella storia dell'auto e a Wiesloch la famiglia dovette fermarsi per il pionieristico rifornimento di "Ligroin", ovvero l'odierna benzina, che a quell'epoca era venduta in farmacia. Un tratto di quello storico viaggio è stato ripercorso lo scorso fine settimana dal prototipo Mercedes F-CELL Roadster: un veicolo mosso da un sistema di pile a combustibile ad emissioni zero, capace di viaggiare ad una velocità massima di 25 km/h e di avere un'autonomia di 350 chilometri.

Partita dalla fabbrica Mercedes-Benz di Sindelfingen, la vettura sperimentale ha attraversato Ladenburg e Heidelberg per arrivare presso quella stessa farmacia municipale a Wiesloch, dove ovviamente non è stata rifornita con del Ligroin, come l'antenata Patent-Motorwagen, perchè figlia della moderna tecnologia alternativa.

"Questo viaggio del prototipo F-CELL Roadster simboleggia gli attuali mutamenti in atto nell'industria automobilistica", ha detto il Dr. Thomas Weber, membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e Responsabile Ricerca e Sviluppo di Mercedes-Benz Cars. "Nel 1888 Bertha Benz non poteva acquistare la benzina al distributore - ha aggiunto - Oggi, per raggiungere una mobilità a zero emissioni, anche noi dobbiamo garantire una rete capillare per i carburanti del futuro, ovvero elettricità ed idrogeno. Ma così come Bertha Benz allora non si lasciò scoraggiare da queste avversità, altrettanto noi oggi siamo decisi a portare avanti con coerenza e determinazione queste tecnologie fino alla loro completa affermazione".

Autore: Valerio Verdone

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz , dall'estero


Top