dalla Home

Curiosità

pubblicato il 27 aprile 2009

Usare il navigatore fa consumare meno

Secondo una ricerca ogni automobilista può risparmiare 400 euro l’anno

Usare il navigatore fa consumare meno

Chi usa il navigatore consuma meno carburante a tutto vantaggio dell'ambiente e del portafoglio. A sostenerlo è una ricerca condotta da NuStats e commissionata dalla Navteq - azienda leader in mappe digitali, dati di traffico e applicazioni wireless - che ha valutato l'impatto sull'ambiente dell'utilizzo dei sistemi di navigazione. L'indagine è chiaramente di parte, ma ha messo in luce aspetti finora mai evidenziati. Stando ai dati raccolti, infatti, è stato calcolato che i veicoli dotati di navigatore consumano il 12% di carburante in meno ogni 100 km percorsi, passando dagli 8,3 ai 7,3 l/100km. Questo significa che su base annua ciascun automobilista percorre quasi 2.500 km in meno, con un risparmio medio sull'acquisto di carburante pari a 416 euro.

La ricerca ha preso in considerazione tre categorie di utenti: automobilisti privi di navigatore, con navigatore e provvisti di navigatore con funzioni di informazioni sul traffico. Le vetture degli automobilisti che hanno preso parte al test che in precedenza non avevano mai posseduto un navigatore sono state dotate di un dispositivo di rilevamento dei percorsi e della velocità di guida. Le prove pratiche, condotte in due grandi aree urbane della Germania (Düsseldorf e Monaco di Baviera) con un campionamento totale di oltre 2.100 singoli tragitti per più di 20.000 km e quasi 500 ore su strada, hanno evidenziato che i possessori di dispositivi di navigazione percorrono distanze più brevi e perdono meno tempo alla guida della vettura.

L'indagine sostiene inoltre che l'utilizzo prolungato di un navigatore accorci i tempi di percorrenza, un fenomeno che in gergo è chiamato "curva di apprendimento" e sarebbe connesso al graduale miglioramento delle abilità di utilizzo del navigatore. L'aggiunta delle informazioni sul traffico, poi, ridurrebbe ulteriormente i tempi e le distanze di percorrenza (i risultati migliori sono stati registrati in coincidenza con l'utilizzo dei navigatori negli orari di punta, dalle 7:00 alle 8:59 e dalle 16:00 alle 18:59) che si accorcerebbero anche quando si percorrono strade diverse da quelle solite.

Autore:

Tag: Curiosità , navigatori satellitari


Top