dalla Home

Novità

pubblicato il 24 aprile 2009

Mercedes Classe E Coupé

Due porte con dentro una berlina. Motori Euro 5 e prezzi da 46.800 euro

Mercedes Classe E Coupé
Galleria fotografica - Mercedes Classe E CoupeGalleria fotografica - Mercedes Classe E Coupe
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 1
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 2
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 3
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 4
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 5
  • Mercedes Classe E Coupe - anteprima 6

Cosa viene dopo la Classe E berlina? Sbagliato! Non è la station wagon, ma la Coupé che prende il posto della CLK e riporta in chiaro una parentela - quella con la Classe E - che era sempre esistita, ma che nominalmente veniva assegnata dal 1997 alla Classe C per analogia con la coupé regina della gamma, la CL derivata dalla Classe S. In pratica, le due generazioni di CLK sono sempre state derivate dalla Classe E, ma non lo avevano mai detto.

STILE MERCEDES
Eppure si vedeva dato che la CLK, stilisticamente, sin dal primo momento, si è sempre riallacciata alla Classe E, in particolare per quello che nel tempo è diventato il suo marchio di fabbrica, il frontale con 4 fari, ma con una differenza non da poco: la Stella si trova sulla calandra tagliata da due listelli alari invece che sul bordo del cofano. Della nuova E la Coupé ha anche tutti gli spigoli e tutte le caratteristiche tipiche delle coupé di Stoccarda, prima fra tutte la finestratura laterale senza montante centrale e i quattro cristalli a comando elettrico. Lunga 4,698 metri, la Classe E Coupé è più corta della berlina di 170 mm e con un passo di 2,760 metri, 114 mm in meno, è ovviamente più bassa di 54 mm (1393 contro 1447 mm) e più stretta di ben 68 mm (1786 mm contro 1854) cosa che favorisce la sua aerodinamica da record. La Classe E Coupé infatti, con un Cx di 0,24, è l'automobile che offre meno resistenza all'aria al mondo.

SPORTIVITA' AMG
La nuova Mercedes offre anche una possibilità inedita a livello estetico. Se prima scegliere la Executive voleva dire prendere una vettura con la Stella dalla veste classica dentro e fuori e con l'Avantgarde si faceva altrettanto in senso sportivo, ora con questi due allestimenti si sceglie invece solo una diversa personalità per la parte esterna mentre si può scegliere indifferentemente se avere un interno più sportivo o più classico, sia per i colori sia per i materiali. Come per la berlina, c'è anche l'allestimento Avantgarde AMG ottenibile con un pacchetto che è anche tecnico visto che comporta sospensioni, cerchi con pneumatici differenziati per avantreno e retrotreno e persino freni diversi con dischi forati e pinze marchiate AMG.

INTERNI: COMFORT E SICUREZZA
L'abitacolo a 4 posti individuali ricalca nell'impostazione quello della berlina ma, se vogliamo, è ancora più conservatore perché anche le versioni con motori V6 e V8 con il cambio automatico 7G-Tronic a 7 rapporti hanno la leva sul tunnel e non invece la levetta dietro al volante. La Coupé viceversa eredita dalla sorella a 4 porte tutta la pletora di dotazioni per la sicurezza introdotte come l'Attention Assist che, in base a oltre 70 parametri, capisce se siamo stanchi e ci propone di fermarci con una tazza fumante di caffè sul display centrale della strumentazione. Ci sono poi il Distronic Plus, il Brake Assist, i sistemi che controllano l'angolo buio dei retrovisori esterni e avvertono in caso di superamento involontario del limite della carreggiata, ma anche lo Speedlimit Assist che, con precisione assoluta, legge i cartelli stradali relativi ai limiti di velocità e li indica sulla strumentazione praticamente in tempo reale. Davvero incredibili poi i fari bi-xenon attivi che regolano la lunghezza e la larghezza del fascio luminoso in ogni modo adattandolo alle condizioni di guida passando automaticamente dagli anabbaglianti agli abbaglianti e viceversa quando c'è una vettura che proviene in senso inverso. Ben rivestito il bagagliaio e abbastanza ampio nella capacità (450 litri), ampliabile facilmente attraverso le due leve sul bordo superiore del vano che consentono di abbattere le due frazioni del sedile. Molto comode le cinture provviste di staffa che porge l'attacco in posizione più avanzata in modo da non dover fare contorsionismi per afferrarlo. Una volta allacciate inoltre, uno speciale meccanismo tende la cintura per farla aderire perfettamente al corpo prima di rilasciarla. A differenza della berlina, i sedili sono integrati con il poggiatesta che scorre in alto e in basso e dotato, ovviamente, del sistema attivo contro il colpo di frusta.

MOTORI: TUTTI EURO 5
I motori disponibili al lancio sono tre a benzina e due Diesel, tutti Euro5 e accoppiati con cambio automatico, a 5 rapporti per i 4 cilindri e a 7 rapporti per i V6 e i V8. Si parte dall'1,8 litri turbo a iniezione diretta della 250 CGI che eroga 204 CV a 5.500 giri/min e 310 Nm di coppia tra 2.000 e 4.300 giri/min, si passa al V6 3,5 litri aspirato a iniezione diretta della 350 CGI che ha 292 CV a 6.400 giri/min e 365 Nm tra 3.000 e 5.100 giri/min per finire al V8 5,5 litri della E500 che eroga 388 CV a 6.000 giri/min e 530 Nm tra 2.800 e 4.800 giri/min. Per i Diesel, c'è il V6 3 litri della E350 CDI da 231 CV a 3.800 giri/min e ben 540 Nm tra 1.600 e 2.400 giri/min e poi il 2,1 litri biturbo parallelo-sequenziale della 250 CDI da 24 CV e 500 Nm tra 1.600 e 1800 giri/min che può vantare consumi ed emissioni da record, ancora più bassi sia della berlina sia della Classe C con lo stesso motore: 5,1 litri/100 km e 135 g/km di CO2. Per capire quanto la Classe E Coupé sia scorrevole nell'aria, basti sapere che tutte le versioni raggiungono 250 km/h e anche le 4 cilindri passano da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi per arrivare ai 6,7 della 350 CDI e ai 5,2 secondi della E500. Starà invece sotto i 4,5 secondi la sportivissima 63 AMG che non tarderà farsi vedere sulle orme della berlina mentre già dai prossimi mesi ci sarà la E200 CGI con motore 1,8 litri da 184 CV, cambio manuale e sistema stop/start che sarà poi esteso progressivamente anche alle versioni con cambio automatico. Da rimarcare inoltre che tutti i motori (tranne il V8) sono dotate del pacchetto Blue Efficiency ovvero accorgimenti che migliorano l'efficienza come le pompe a portata variabile per diversi componenti (benzina, acqua, servosterzo, climatizzatore), il recupero dell'energia in frenata e le paratie mobili per la presa d'aria sulla calandra.

PRIMO CONTATTO
La Classe E Coupé ripropone su strada tutte le caratteristiche della berlina e anche al volante offre sensazioni molto simili. Più che sulla sportività, punta sul comfort di viaggio, soprattutto in autostrada, e la sicurezza. In questo consiste il piacere che vuole dare, da vera Mercedes. Tende quindi ad allargare progressivamente la curva, non fa mai scherzi con il retrotreno e ha un ESP molto ben tarato, troppo prudenziale invece il sistema che entra in azione nelle frenate di emergenza, almeno nelle guida più esasperata. Efficaci sullo sconnesso, le sospensioni limitano anche bene il rollio, soprattutto poi quando si prende il pacchetto AMG e ci sono anche i pedali in alluminio, le levette dietro al volante per il cambio e gli ammortizzatori a controllo elettronico. Premendo un pulsante, la E Coupé diventa più rigida, l'acceleratore e il cambio più reattivi, più pesante lo sterzo che, nonostante si riveli sempre preciso, tende a proteggere il guidatore dalla strada piuttosto che fargliela sentire. Giudizio positivo sul cambio a 7 rapporti, meno su quello a 5 rapporti, ormai inadeguato per una vettura di questa classe visto che anche alcune utilitarie offrono 6 rapporti e applicare 7 rapporti anche sui 4 cilindri avrebbe migliorato ulteriormente i consumi, le prestazioni e le sensazioni di guida. Dolce negli innesti e ancora accettabile se si guida in souplesse, questo cambio è indeciso se sollecitato a dare risposte veloci e con salti di regime marcati tra una marcia e l'altra.

PREZZI
La commercializzazione della Mercedes Classe E Coupé inizierà in maggio con prezzi a partire da 46.800 euro per la E250 CDI e CGI Executive e con un differenziale di circa 4mila euro per la Avantgarde per arrivare ai 72.720 euro della E500 nell'allestimento più completo. Per i primi due mesi, ci sarà inoltre la Prime Edition particolarmente ricca e completa persino della selleria interna Designo con pelle pregiata in due toni. Per questo e per il resto dell'abitacolo, la scelta sarà da vera Mercedes, compresi i prezzi secondo la filosofia "si può avere tutto, ma si paga tutto".

Mercedes Classe E Coupé - Spot

Eelganza, potenza e... lussuria. La nuova Mercedes Classe E Coupé

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe E Coupé
Nome
Classe E Coupé
Anno
2009 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Mercedes-Benz


Top