dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 aprile 2009

GM Europe non fallirà

L'alter ego del Gruppo americano ha la sua liquidità su cui può contare Opel

GM Europe non fallirà

Opel può tirare un sospiro di sollievo. GM Europe potrà continuare a pagare i salari e ad operare in condizioni di normalità anche se la casa madre americana GM dovesse fallire. Ad assicurarlo è stato un portavoce di Opel che all'agenzia di stampa Reuters ha detto, senza però svelare cifre, che l'unità europea di GM ha la sua liquidità che verrà utilizzata anche per rimborsare i creditori e proseguire con gli investimenti.

La stessa fonte non ha voluto commentare l'importante passo avanti che la Opel ha compiuto sulla strada verso il salvataggio e l'indipendenza. Secondo quanto riportato dai quotidiani tedeschi Sueddeutsche Zeitung e Handelsblatt, la società automobilistica ha raggiunto con la casa-madre GM un accordo particolare per cui rinuncerà ad alcuni crediti pendenti ricevendo in cambio da General Motors i brevetti sui propri modelli che aveva ceduto diversi anni fa.

I brevetti però sono stati dati in pegno da General Motors alla Casa Bianca che quindi deve concedere il suo via libera allo scambio. Tuttavia, secondo la Sueddeutsche Zeitung, Washington non dovrebbe ostacolare la trattativa perché così GM avrebbe meno pendenze.

[ Foto Reuters - Alex Grimm ]

Autore:

Tag: Mercato , Opel


Top