dalla Home

Curiosità

pubblicato il 8 aprile 2009

Jim Press al Salone di New York con una Fiat 500

Il vice presidente di Chrysler la presenta come "l'auto ideale per la città"

Jim Press al Salone di New York con una Fiat 500

Per la prima volta un'auto italiana che non è una Lamborghini o una Ferrari è stata al centro della scena in un'importante salone americano. E' la Fiat 500 che ha dirottato su di se tutti i riflettori del Salone di New York (7-17 aprile). Un'apparizione storica da moltissimi punti di vista, soprattutto perché a sceglierla come mezzo per entrare in una delle più importanti vetrine dell'auto negli Stati Uniti è stato niente di meno che Jim Press, il vice presidente di Chrysler.

"Non stiamo annunciando nulla", ha detto alla conferenza stampa alludendo alle delicate trattative in corso con Fiat per uscire dalla gravissima crisi economica. Il futuro di Chrysler però è ormai evidentemente legato alla piccola city car italiana con cui l'America ha avuto oggi il suo primo faccia a faccia. "Ecco la macchina ideale per girare a New York", ha detto Press ai giornalisti, spiegando che "con la Fiat sarà un matrimonio perfetto: non ci sono sovrapposizione di prodotti".

"Stiamo lavorando 24 ore su 24 per portare a termine quest'alleanza", ha aggiunto il vice presidente che ha spiegato all'America come "la tecnologia Fiat ha permesso alla Casa di Torino di guadagnare il primo posto in Europa per le emissioni più basse".

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , new york


Top