dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 aprile 2009

Al via l'esodo di Pasqua

Da oggi fino a martedì 16 milioni di auto si metteranno in viaggio

Al via l'esodo di Pasqua

Le vacanze di Pasqua sono arrivate e per 6 giorni il traffico sulla rete autostradale sarà più intenso. Da oggi fino a martedì 14 aprile le auto in viaggio saranno, secondo le stime del Gruppo Autostrade per l'Italia, 16 milioni, un numero che intaserà il 60% della rete autostradale a pedaggio. Tra le mete preferite degli italiani in viaggio ci sono ancora una volta i paesi di origine, le località di montagna e di villeggiatura e le città d'arte. E' atteso anche l'arrivo dei turisti stranieri provenienti dai Paesi confinanti quali Austria, Francia, Svizzera e Slovenia, con un conseguente aumento del traffico ai Valichi. Per agevolare gli spostamenti, la circolazione dei mezzi pesanti è stata limitata, alcuni cantieri rimossi ed i servizi di assistenza, insieme ai controlli della polizia stradale, sono stati potenziati.

I flussi saranno particolarmente intensi in direzione della Capitale e le massime concentrazioni di traffico sono previste per oggi e domani (pomeriggio-sera) e per lunedì 13 aprile (sera) e martedì 14 aprile (intera giornata). Per agevolare gli spostamenti, i mezzi pesanti non potranno circolare venerdì dalle 16:00 alle 22:00; sabato 11, Pasqua e Lunedì di Pasquetta dalle 08:00 alle 22:00; martedì 14 aprile dalle 08:00 alle 14:00. Rimossi anche tutti i cantieri, ad eccezione di quelli di lunga durata per gli interventi di potenziamento della rete autostradale, in corrispondenza dei quali, comunque, non viene ridotto il numero di corsie.

Più congestionata la direttrice nord-sud. Il traffico sarà intenso sulla A1 tra Milano e Parma; da Bologna a Firenze sud (possibili rallentamenti nel tratto appenninico) in uscita dalla Capitale verso Napoli (possibili allentamenti fino aValmontone) e sulla A14 da Bologna verso Cattolica (possibili rallentamenti all'altezza del nodo di Bologna). Viabilità fortemente rallentata anche in Lombardia sull'A4 (in direzione Brescia) e sull'A9 (alla Dogana con la Svizzera). In Liguria, invece, sull'A10 e sull'A6 in direzione del Ponente ligure e di Ventimiglia, sull'A12 verso la riviera di Levante e sull'A26 verso i laghi. In Toscana, sull'A11 in direzione di Pisa e della Versilia. Per quanto riguarda le autostrade abruzzesi A24-A25, coinvolte nella gestione dell'emergenza, si consiglia di informarsi costantemente sull'evolversi delle condizioni di viabilità.

In questi giorni di maggiore traffico, il Gruppo Autostrade per l'Italia ha potenziato i servizi di assistenza. Un sistema di 1.197 pannelli a messaggio variabile indicherà in tempo reale l'evolversi del traffico, di cui si può seguire l'aggiornamento anche tramite Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5, Onda Verde RAI e mediante il circuito Infomoving, con 113 schermi in 98 Aree di Servizio e 15 Punto Blu. Ricordiamo che lungo la rete sono attive 2.667 telecamere che permettono un costante monitoraggio delle condizioni di viabilità e che la Polizia Stradale assicurterà il rispetto del Codice della Strada, anche grazie al sistema di Tutor attualmente attivo su oltre 2.000 km di carreggiata, pari al 31% della rete del Gruppo Autostrade per l'Italia.

E' consigliabile prima di mettersi in viaggio di informarsi sulle condizioni di viabilità chiamando il Centro Informazioni Autostrade (840-04 21 21) e il numero verde delCCISS 1518 o consultando le pag. 647-649 di Televideo o il sito www.autostrade.it dove sono disponibili anche possibili itinerari alternativi che verranno suggeriti in caso di eventuali criticità.

Autore:

Tag: Attualità , viaggiare


Top