dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 8 aprile 2009

Land Rover rinnova la gamma

Dalla Discovery al Range nuovi motori, più raffinatezza e più tecnologia

Land Rover rinnova la gamma
Galleria fotografica - Range Rover Sport 2010Galleria fotografica - Range Rover Sport 2010
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 1
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 2
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 3
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 4
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 5
  • Range Rover Sport 2010 - anteprima 6

Land Rover presenta non una, ma tre novità al Salone di New York (7-17 aprile) e rinnova tre dei suoi cinque modelli in un colpo solo, quelli della parte più alta della sua gamma: Range Rover, Range Rover Sport e Discovery che è giunto al ventesimo compleanno e, con oltre 1.300 componenti riprogettati, si guadagna l'appellativo di quarta generazione. Tutti i modelli hanno sono dotati di nuovi motori Euro 5 che offorono consumi ed emissioni di CO2 ridotti dal 5 al 10% pur con potenze del 30% e coppie superiori fino al 36%, cambi e sistemi di trazione integrale perfezionati, sospensioni riviste e nuova parte elettrica. I rispettivi abitacoli sono più curati nei materiali e nell'ergonomia, dotati di nuovi dispositivi e accorgimenti per il comfort e la sicurezza. Tutti infine hanno un'estetica evoluta, caratterizzata soprattutto da nuovi fari con firma a LED e una nuova calandra che ne differenzia la personalità, ma con la solita inconfondibile impronta Land Rover.

DISCOVERY 4
La Discovery 4 è la più nuova, ma soprattutto quella che più di tutte aveva bisogno di una rinfrescata e di un sfogo d'aria in più per il vano motore. Nel cofano ci sono i due nuovi propulsori, entrambi di recente introdotti sulle Jaguar XF e XK: il V8 5 litri a iniezione diretta di benzina da 375 CV e 495 Nm dotato di distribuzione a doppio variatore di fase e di alzata, Il Diesel V6 3 litri da 245 CV e 600 Nm dotato di alimentazione common rail a 2.000 bar con piezoiniettori e doppio turbocompressore sequenziale-parallelo. Per ridurne consumi ed emissioni sono dotati anche di alternatore che si attiva solo in rilascio e in frenata. Naturalmente questi propulsori sono stati adattati per il fuoristrada attraverso un particolare sistema di lubrificazione a doppia coppa (una dentro l'altra) per assicurare un pescaggio e rifornimento di olio per tutte le parti in movimento perfetti anche quando si marcia su pendii a 45° o lateralmente di 35°. Perfezionato anche il sistema di trazione integrale a controllo elettronico regolabile attraverso la manopola del Terrain Response, in particolare per la marcia su roccia e per partire più efficacemente sulla sabbia. Aggiunto anche il Gradient Response Control che permette di partire in salita più agevolmente. Migliorati anche il cambio automatico, sempre ZF a 6 rapporti, ma più evoluto per una migliore efficienza, e i freni, più potenti. L'abitacolo ha materiali più gradevoli, la pelle ha una cucitura doppia che aggiunge raffinatezza senza nulla togliere alla proverbiale praticità dei suoi 7 posti su 3 file. Diversa anche la plancia, con comandi semplificati, più ergonomici, e la strumentazione ha due quadranti e un display monocromatico da 5 pollici. Al centro, c'è lo schermo da 7 pollici con comandi a sfioramento per il navigatore satellitare dotato di hard disk, ma anche per il sistema di visione surround che attraverso 5 telecamere (e 16 brevetti mondiali) consente di fare facilmente manovre, ma anche di avere una visione a 360° intorno alla vettura e persino di avere un'assistenza per agganciare più facilmente il traino.

RANGE ROVER SPORT
La Range Rover Sport vuole essenzialmente differenziarsi di più dalla sorella Range Sport e avere un'immagine più dinamica. Le forme della calandra sottolineano maggiormente le linee orizzontali facendo apparire il corpo vettura più largo e vicino al suolo. Identico alla Discovery 4 il motore Diesel, mentre Il V8 5 litri qui è in versione sovralimentata con compressore volumetrico della Eaton di sesta generazione denominato Twin Vortex e che fornisce una sovrapressione per l'aria aspirata di 0,9 bar raffreddata da due piccoli intercooler posizionati sulla testa stessa del propulsore. Il V8 supercharged eroga 510 CV e 625 Nm e promette prestazioni al vertice con un'accelerazione stimata da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi. Rivisto anche in questo caso il sistema di trazione integrale, ma guardando di più alle prestazioni su strada con un nuovo differenziale posteriore in alluminio e un setting aggiuntivo particolarmente sportivo per il Terrain Response che abbassa anche le molle pneumatiche, regola gli ammortizzatori Bilstein 100 volte al secondo e attiva le barre di torsione attive che limitano al minimo il rollio influendo anche sulla risposta di acceleratore e sterzo. Naturalmente senza intaccare minimamente le immense possibilità in fuoristrada di qualsiasi Land Rover. La versione Supercharged ha anche i freni Brembo con pinze a 6 pistoncini. Dietro al volante ci sono persino le levette per l'uso sequenziale del cambio. Anche per la Sport l'abitacolo è migliorato secondo la nuova filosofia e con i nuovi dispositivi adottati sulla Discovery 4. In più, il display centrale da 5 pollici è a colori ad alta definizione.

RANGE ROVER
La Range Rover sottolinea di più la propria maestà e imponenza con superfici più scolpite, paraurti dal disegno più pulito e una calandra più protesa verso il basso. Più complesso anche il disegno degli sfoghi laterali. Identico in questo caso alla sorella Sport il V8 Supercharged accanto all'unico superstite del passato: il Diesel V8 3.6 biturbo da 272 CV e 640 Nm, forse meno moderno del nuovo V6, ma sicuramente adatto a differenziarla dagli altri due modelli. Ma la Range Rover è una vera ammiraglia a ruote alte anche per altre due novità. La prima è una strumentazione con schermo TFT da 12,3 pollici di diametro ad alta definizione senza parti in movimento che simula la presenza dei quadranti e fornisce una grande quantità di informazioni anche per la navigazione e la marcia in fuoristrada, cambiando se necessario la posizione e la modalità delle indicazioni. Ma se questo lo troviamo già su qualche ammiraglia tedesca, al centro troviamo invece il primo schermo a doppia visualizzazione, capace cioè di mostrare al guidatore i comandi e le indicazioni a lui utili relative a navigazione, sistema audio, climatizzazione e altro mentre il passeggero può vedersi comodamente il proprio film in DVD senza dare alcun fastidio a chi guida. Insomma, la nuova Range Rover può guardare le altre ammiraglie dall'alto in basso, e non solo per le sue dimensioni.
Le nuove Land Rover cominceranno ad arrivare nei saloni dei concessionari dalla prossima estate. Allora sapremo i prezzi e l'articolazione delle rispettive gamme.

Galleria fotografica - Range Rover 2010Galleria fotografica - Range Rover 2010
  • Range Rover 2010 - anteprima 1
  • Range Rover 2010 - anteprima 2
  • Range Rover 2010 - anteprima 3
  • Range Rover 2010 - anteprima 4
  • Range Rover 2010 - anteprima 5
  • Range Rover 2010 - anteprima 6
Galleria fotografica - Land Rover Discovery 4Galleria fotografica - Land Rover Discovery 4
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 1
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 2
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 3
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 4
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 5
  • Land Rover Discovery 4 - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Land Rover


Top