dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 2 aprile 2009

L'Asaps lancia l'Annuario della Sicurezza Stradale 2009

180 pagine per raccontare la verità sulla mobilità in Italia

L'Asaps lancia l'Annuario della Sicurezza Stradale 2009
Galleria fotografica - L'Asaps lancia l'Annuario della Sicurezza Stradale 2009Galleria fotografica - L'Asaps lancia l'Annuario della Sicurezza Stradale 2009
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 1
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 2
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 3
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 4
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 5
  • L\'Asaps lancia l\'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 - anteprima 6

Spiegare le più intime ragioni della "violenza stradale" e mostrare nel suo insieme un panorama fatto di mille quotidiane emergenze che altrimenti sfuggirebbero alla maggioranza degli italiani. E' con questi obiettivi che l'Asaps, l'Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale, ha deciso di raccontare un anno di sicurezza stradale in un volume. L'Annuario della Sicurezza Stradale 2009 parte dai dati ufficiali Istat del 2007 (gli ultimi disponibili) e, dopo un commento generale, offre al lettore una panoramica completa della realtà monitorata nel 2008 dall'Osservatorio il Centauro-Asaps, che l'associazione ha istituito nel 2006.

"Partiamo dalla sinistrosità italiana così come ISTAT ce l'ha consegnata passando per considerazioni sullo stato delle infrastrutture e dei conducenti, per l'evoluzione del parco veicolare fino al ruolo delle ebbrezze e delle stanchezze, della velocità sempre eccessive e dei sistemi che in qualche modo hanno portato l'Italia ad avvicinarsi, a colpi di Tutor e di etilometri, all'obiettivo del 2010: se riusciremo a veder morire meno di 3.500 persone in un anno, allora saremo stati bravi", ha detto Giordano Biserni, il presidente dell'Asaps, che ha curato il testo insieme a Lorenzo Borselli, responsabile della comunicazione e degli Osservatori dell'associazione.

Le 180 pagine raccontano, come in un romanzo in cui ci sono anche foto e simpatiche vignette, gli aspetti più nascosti della mobilità in Italia, ovvero quella realtà che è sotto agli occhi di tutti, ma che in molti non riescono a cogliere perché è troppo frammentata in singoli episodi di cronaca. Il lancio dei sassi dai cavalcavia, il problema delle Patenti grigie o al lato opposto la sinistrosità che coinvolge i nostri bambini, insieme alle verità riportate dall'Osservatorio sulla Pirateria stradale o da quello sui contromano in autostrada e superstrada, la sinistrosità nei Cantieri stradali, gli incidenti in autostrada, gli Sbirri Pikkiati (cioè le aggressioni fisiche alle divise che operano nel controllo stradale)... Immancabile l'analisi degli incidenti ai pedoni, ai ciclisti e quelli che sempre più spesso coinvolgono i motociclisti.

L'Annuario della Sicurezza Stradale 2009, edito da Sicuritalia Edizioni di Milano (la casa editrice della rivista il Centauro, organo ufficiale dell'Asaps), verrà distribuito gratuitamente a tutti i referenti Asaps o a chi parteciperà ai prossimi convegni dell'Associazione, oppure è ordinabile al costo di 20 euro tramite il portale www.asaps.it.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top