dalla Home

Novità

pubblicato il 1 aprile 2009

Mercedes E 63 AMG

Più potente che mai con 525 CV e il cambio Speedshift a 7 marce

Mercedes E 63 AMG
Galleria fotografica - Mercedes E 63 AMGGalleria fotografica - Mercedes E 63 AMG
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 1
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 2
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 3
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 4
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 5
  • Mercedes E 63 AMG - anteprima 6

AMG: tre lettere dalla forte carica evocativa, derivate dalle iniziali cognomi dei soci fondatori Hans Werner Aufrecht e Erhard Melcher, e della cittadina di Großaspach, la prima sede del 1967. Oggi è sinonimo di Mercedes-Benz dalle elevatissime prestazioni, di serie e da corsa, nelle quali l'elaborazione estetica è tanto accattivante quanto strettamente funzionale ad un'intepretazione "estrema" della meccanica e della dinamica di guida. Dopo il lancio della Nuova Classe E, che già prevede alcuni allestimenti firmati AMG, non poteva mancare "l'ammiraglia", la E 63 AMG. Rispetto l'omonima vettura che va a sostituire, la nuova nata riesce ad essere ancora più veloce e performante, e persino più "economica".

11 CV IN PIU' E NUOVA CAMBIO SPEEDSHIFT MTC A 7 MARCE
Prima di tutto, il motore. Il poderoso V8 da 6,3 litri (6.208 cc, per la precisione) ha acquistato un'ulteriore iniezione di potenza: ora eroga 525 CV, contro i 514 della versione precedente, mantenendo la coppia massima di 630 Nm a 5.200 giri/min. Sono i valori delle AMG alto di gamma della casa di Stoccarda, come la S 63 o la SL 63, e pongono la nuova classe E AMG ai vertici della categoria. Il V8 consuma, ovviamente, parecchio, ma circa il 12% meno di prima: i valori medi si attestano ora a circa 12,6, litri per 100 km, grazie soprattutto ad un maggior controllo dell'iniezione e della combustione della benzina, oltre ad una diminuzione degli attriti interni, e ad un sistema di recupero dell'energia in frenata. Al motore è applicato un cambio semi-automatico, capace di gestire l'elevata coppia motrice - e anch'esso responsabile "positivo" della riduzione dei consumi: si tratta dell'AMG Speedshift MCT a 7 marce, analogo a quello della SL. Questo cambio sportivo a sette rapporti impiega una compatta frizione multidisco a bagno d'olio, e permette di cambiare marcia anche manualmente, con la leva centrale o con le paddles al volante, e di scegliere con un selettore rotante uno dei quattro programmi di marcia: C (Controlled Efficiency, ovvero una guida più confortevole, con motore sempre a bassi regimi), S (Sport), S+ (Sport plus, ancora più sportivo, con tempi di cambiata ridotti del 20%), M (Manuale: i tempi si riducono ancora, fino ad appena 100 ms). Il tutto abbinato al sistema di accelerazione rapida a controllo elettronico "Race start". Tutto questo si traduce in un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi, valore notevole in rapporto alla massa e alla tipologia di vettura, con una velocità massima limitata elettronicamente ai soliti 250 km/h.

TUNING E TECNOLOGIE FIRMATI AMG
Altra particolarità, la nuove sospensioni sportive dotate di controllo elettronico "AMG Ride Control", con l'impiego di nuove molle ed ammortizzatori all'avantreno e specifici ammortizzatori attivi ad aria AMG al retrotreno: lo scopo è di garantire una forte sensibilità anteriore, e un'altezza costante, indifferentemente dal carico, nell'asse posteriore. In più, l'elettronica permette di variare la risposta degli ammortizzatori a seconda delle situazioni di guida, riducendo ad esempio il rollio, e permettendo una guida agile o confortevole, selezionando una delle tre modalità possibili (Comfort, Sport e Sport plus). Modifiche anche nella geometria complessiva delle sospensioni, in tutti gli elementi, come si può vedere anche dall'esterno: l'assale anteriore, ad esempio, ha una carreggiata più ampia di 56 mm rispetto alle altre Classe E, e il camber è più negativo. Modifiche anche per il retrotreno, costruito su un nuovo sottotelaio, che prevede anch'esso un'accentuazione maggiore del camber negativo. Lo sterzo è stato rivisitato: ha una risposta diversa a seconda della velocità, grazie ad una specifica servoassistenza, ed è in generale più diretto rispetto alle altre E. L'ESP è settabile con un comando nelle posizioni "On", "Sport" e "Off", mentre la frenata è garantita dal sistema AMG con dischi anteriori in compositi ventilati e perforati da 360 mm. I cerchi sono da 18" in lega leggera, con pneumatici anteriori da 255/40 R 18 e posteriori 285/35 R 18. Quasi scontata la presenza dei più recenti dispositivi di sicurezza: di serie o a richiesta, il sistema Pre-Safe, poggiatesta attivi neck-pro, controllo di frenata Brake Assist Plus, 7 airbag, il sistema per evitare di superare la linea di mezzeria, il visore notturno, e molto altro ancora...

ESTETICA DINAMICA E DOTAZIONI AL MASSIMO LIVELLO
Se le attenzioni sono state concentrate soprattutto sulla meccanica, la E 63 propone anche modifiche ad esterni ed interni prevalentemente funzionali alla vocazione sportiva dell'auto, ma che hanno anche una propria valenza estetica. Tra le modifiche principali, il nuovo scudo anteriore più ampio, con prese d'aria di grandi dimensioni, e sottili luci diurne a LED; le minigonne laterali; il diffusore posteriore scuro con la doppia coppia di scarichi quadrangolari cromati, che quasi riprendono le forme dei fari anteriori. All'interno, si ritrovano le consuete finiture hi-tech ed i materiali nobili (la pelle è di serie) tipici del marchio, forse con una certa "sovrabbondanza" di forme e funzionalità. Da segnalare i sedili sportivi AMG a regolazione elettronica, il volante sportivo multifunzione a quattro razze e l'AMG Drive Unit, l'unità di controllo di cambio, ESP, sospensioni e assetto. Tutto è poi espandibile, come di consueto, con un'ampia scelta di optional, a cominciare dal Performance Package, che comprende ad esempio cerchi in lega da 19", sospensioni specifiche, differenziale autobloccante posteriore (con azione di blocco al 40%), spoiler specifici e volante a tre razze.

Tutti i dettagli commerciali saranno definiti al lancio sul mercato della vettura che avverrà a partire dal mese di agosto 2009.

Scegli Versione

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Mercedes-Benz


Top