dalla Home

Motorsport

pubblicato il 18 marzo 2009

Jean Todt lascia la Ferrari

Il suo ricordo rimarrà per sempre

Jean Todt lascia la Ferrari
Galleria fotografica - Lamborghini Aventador LP700-4Galleria fotografica - Lamborghini Aventador LP700-4
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 1
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 2
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 3
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 4
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 5
  • Lamborghini Aventador LP700-4 - anteprima 6

Si chiude un ciclo a Maranello: Jean Todt se ne va. Lo ha annunciato ieri il presidente Luca di Montezemolo durante l'assemblea degli azionisti. "Jean Todt è stato un protagonista fondamentale della storia della Ferrari negli ultimi 15 anni - ha detto Luca di Montezemolo - capacità e passione hanno caratterizzato il suo lavoro e gli hanno fatto guadagnare la stima e l'affetto mio personale, di tutta l'Azienda e degli appassionati del Cavallino Rampante. Voglio fargli i migliori auguri per un futuro ancora ricco di soddisfazioni, personali e professionali. Tutti questi anni passati insieme, le vittorie ma anche i momenti difficili - ha aggiunto Luca di Montezemolo - hanno creato un legame tra Jean Todt e la Ferrari che resterà per sempre".

In effetti sarà impossibile dimenticare tutti i successi maturati dalla Scuderia Ferrari sotto la guida di questo Napoleone dell'automobilismo moderno: 6 titoli mondiali piloti, 7 titoli mondiali costruttori e 98GP conquistati rappresentano il ricco bottino che la squadra corse ha ottenuto in F1 da quando Jean Todt ha varcato i cancelli di Maranello.

Dal 1993, anno del suo arrivo, il carismatico francese ha rivestito diversi ruoli all'interno della Ferrari, passando dalla carica di Direttore della Gestione Sportiva, a quella di Direttore Generale di Ferrari (2004), fino a diventare nel 2006 Amministratore Delegato.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1


Top