dalla Home

Tecnica

pubblicato il 17 marzo 2009

Il Crash Test della Nuova Volkswagen Golf

La tedesca ha ottenuto il punteggio più alto di sempre: 5 stelle EuroNCAP

Il Crash Test della Nuova Volkswagen Golf
Galleria fotografica - Crash Test Nuova Volkswagen GolfGalleria fotografica - Crash Test Nuova Volkswagen Golf
  • Crash Test Nuova Volkswagen Golf - anteprima 1
  • Crash Test Nuova Volkswagen Golf - anteprima 2
  • Crash Test Nuova Volkswagen Golf - anteprima 3
  • Crash Test Nuova Volkswagen Golf - anteprima 4

La Volkswagen Golf VI ha ottenuto le 5 stelle EuroNCAP. Se la notizia non vi sembra strana, né tantomeno nuova, non vi sbagliate: la sesta generazione della tedesca aveva già preso 5 stelle nel 2008, ma secondo i vecchi capitolati, più "teneri" rispetto a quelli attuali che prendono in considerazione, tra le molte cose, anche la presenza dell'ESP (che era di serie anche sulla Golf V) e le conseguenze per il guidatore di un forte tamponamento da dietro.

La Golf ha guadagnato complessivamente 103 punti, un record assoluto che batte quello della Citroen C6 (100 punti) e anche quelli ottenuti recentemente da vetture più grandi con i nuovi criteri. Altissima in particolare la percentuale di sicurezza ottenuta per la protezione degli occupanti adulti: nel 97% dei casi con tipologie di urto paragonabili a quelle standard dei crash test (che sono i più selettivi al mondo) si esce dalla Golf praticamente senza graffi. Oltre ai tradizionali sistemi di ritenuta (cinture e airbag), funziona molto bene anche il sistema WOKS (Whiplash-optimised head restraints) contro il colpo di frusta. Ottime (anche se non le migliori) le percentuali ottenute per i bambini (84%) e i pedoni (61%), segno che in queste aree si può fare di più, soprattutto per quanto riguarda i pedoni.

In ogni caso, il risultato della Golf assume un valore particolare non solo perché è il più alto in assoluto, ma perché le cinque stelle ora si riferiscono alla votazione complessiva ottenuta nelle quattro aree di protezione (occupanti adulti, bambini, pedoni, assistenza alla sicurezza) mentre prima facevano riferimento alla sola protezione degli occupanti. Naturalmente le Case ne hanno approfittato concentrandosi sui fattori che poi potevano essere sfruttati a livello mediatico e trascurando gli altri che ora sono invece considerati. Lo hanno dimostrato recenti test dove vetture che avevano conquistato le canoniche cinque stelle pochi mesi prima ne avrebbero conquistate a malapena tre con le regole attuali. Ora invece, non ci sono più scuse.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Tecnica , Volkswagen , crash test


Top