dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 marzo 2009

Stoccolma e Amburgo sono le capitali verdi d'Europa

Nessuna città italiana in gara per aggiudicarsi il premio

Stoccolma e Amburgo sono le capitali verdi d'Europa

L'Europa ha eletto la sua capitale, anzi la sua capitale "verde". Al fine di incentivare le città a migliorare la qualità della vita tenendo conto dell'ambiente in tutte le fasi di pianificazione urbana, la Commissione Europea ha infatti istituito il premio "Capitale verde europea". Un titolo originale che è stato vinto da Stoccolma, per l'anno 2010, e da Amburgo, per il 2011. A candidarsi per queste prime due edizioni sono state 35 città, ma nessuna italiana. Neanche una delle nostre "belle" cittadine ha mostrato particolare impegno in fatto di sostenibilità e tutela ambientale. Assente persino Parma, eletta qualche tempo fa la città "più eco-mobile" d'Italia. I parametri presi in esame dalla giuria europea hanno riguardato, oltre agli spazi verdi, le emissioni dei trasporti pubblici e delle auto, le iniziative in materia di gestione dei rifiuti e di inquinamento acustico e, più in generale, tutte quelle soluzioni ambientali innovative e a lungo termine. La fama e il prestigio conquistate da Stoccolma e Amburgo si devono infatti alla loro gestione della vita cittadina, traffico e inquinamento in testa.

Decisiva per la vittoria di Stoccolma è stata la dichiarazione di volersi liberarsi totalmente dalla dipendenza dai combustibili fossili entro il 2050. Un obiettivo che appare ambizioso, ma che non lo è affatto se si pensa che la capitale svedese ha già raggiunto e superato gli obiettivi comunitari per la riduzione delle emissioni di CO2. Dal 1990 ad oggi Stoccolma ha tagliato da sola il 25% delle emissioni di CO2 pro capite, abbassando del 50% la media nazionale. Dal punto di vista della mobilità, la città è stata una delle prime ad introdurre un sistema di pedaggio urbano che ha limitato l'uso dell'automobile invogliando i cittadini ad usufruire dei trasporti pubblici. Da ricordare anche la grande diffusione di vetture alimentate a bioetanolo e il successo del car sharing. Tra le tante qualità segnalate dalla commissione, ricordiamo la riduzione al minimo dell'inquinamento acustico.

Amburgo sarà invece la capitale d'Europa per il 2011 perché è riuscita a trovare risorse finanziarie all'altezza dei propri impegni ambientali. Anche qui la qualità dell'aria è stata giudicata ottima e la città ha stabilito traguardi estremamente ambiziosi: ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2020 e dell'80% entro il 2050. Da segnalare, riguardo alla mobilità, che quasi il 100% dei cittadini di Amburgo ha accesso ai trasporti pubblici in un raggio di 300 metri da casa e che per favorire la partecipazione dei cittadini ai programmi di qualità ambientale è stato messo a disposizione di tutti "il treno delle idee", un treno aperto a proposte di altri centri urbani che avranno a disposizione un vagone per promuovere le proprie idee, i risultati e i piani futuri per l'ecologia e la mobilità sostenibile.

In classifica, dopo le due vincitrici, ci sono Amsterdam, Bristol, Copenhagen, Friburgo, Monaco di Baviera ed Oslo.

Autore:

Tag: Curiosità


Top