dalla Home

Mercato

pubblicato il 9 marzo 2009

Ford Fiesta approda in Cina

Iniziate produzione e vendita. Ora tocca alla Tailandia poi al Nordamerica

Ford Fiesta approda in Cina
Galleria fotografica - Ford FiestaGalleria fotografica - Ford Fiesta
  • Ford Fiesta - anteprima 1
  • Ford Fiesta - anteprima 2
  • Ford Fiesta - anteprima 3
  • Ford Fiesta - anteprima 4
  • Ford Fiesta - anteprima 5
  • Ford Fiesta - anteprima 6

Sono iniziate in Cina la produzione e la commercializzazione della nuova Ford Fiesta, modello inizialmente concepito per l'Europa, ma destinato a diventare una vera world car visto che nel 2010 raggiungerà per la prima volta il Nordamerica dove sarà venduta anche con carrozzeria tre volumi.

La Fiesta cinese è costruita presso lo stabilimento di Nanjin della Changan Ford Mazda Automobile Company, frutto della joint-venture tra la Changan, Ford e Mazda visto che Fiesta e Mazda2 sono figlie dello stesso progetto. Secondo i vertici di Ford Motor China, le prenotazioni della nuova piccola hanno superato di gran lunga le previsioni e la prepotente impennata delle vendite dopo qualche mese di stagnazione, fa ben sperare. A rifornire il mercato cinese e quelli limitrofi penserà inoltre dal prossimo anno l'impianto della Auto Alliance Thailand, un'altra joint-venture tra Ford e Mazda in Tailandia. Con questi due stabilimenti asiatici, nel 2010 saranno cinque le fonti produttive della nuova Fiesta che in Europa è costruita a Valencia e a Colonia da dove partono anche per rifornire i mercati di Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda.

L'ultimo ad aggiungersi sarà lo stabilimento di Cuautitlan, in Messico, dal quale partiranno le Fiesta a due e tre volumi destinate al mercato locale così come quello statunitense e canadese. Per anticipare una sfida così difficile come l'introduzione di una vettura insolitamente compatta per contesti abituati a dimensioni ben maggiori, Ford ha in corso un programma di prove itinerante con una flotta di vetture denominato Fiesta Movement con lo scopo di selezionare 100 utenti che dimostrino entusiasmo e che potranno guidare la nuova Ford per un lungo periodo comunicando la loro esperienza e le loro impressioni al resto del pubblico americano attraverso le comunità web come Facebook.

Un modo per seminare bene e vincere una battaglia che appare definitiva per risollevare le sorti di Ford. Intanto la nuova Fiesta, nonostante i venti di crisi, sta riscuotendo un enorme successo in Europa e in Italia dove nel mese di febbraio ha raggiunto il terzo posto assoluto nelle vendite per modello ed è addirittura prima tra le Diesel consolidando la sua posizione di vettura straniera più venduta nel nostro paese e spingendo Ford oltre il 10% di quota sul nostro mercato.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Ford


Top