dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 4 marzo 2009

Nissan Qazana Concept

Un SUV compatto e divertente, a destinazione urbana

Nissan Qazana Concept
Galleria fotografica - Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009Galleria fotografica - Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 1
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 2
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 3
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 4
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 5
  • Nissan Qazana al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 6

Ha debuttato al Salone di Ginevra la Nissan Qazana concept, già anticipata da un enigmatico teaser, in grado di suggerirne comunque la portata innovativa. E, in effetti, la nuova concept car di Nissan propone inedite soluzioni stilistiche e tecniche, ponendosi idealmente alla base della "famiglia" dei moderni SUV della Casa, rappresentata da Murano e Qashqai.

Il design della Qazana concept, ricco di curve ed elementi caratterizzanti, non nasce in Giappone, ma è stato sviluppato da Nissan Design Europe con sede Londra, sotto la guida di Matt Weaver; non a caso, il futuro modello di serie dovrebbe nascere nella fabbrica inglese di Sunderland, sulla piattaforma della futura Micra. Le dimensioni sono, dunque, piuttosto compatte (lunghezza 4.060 mm, altezza 1.570 mm, larghezza 1.780 mm, passo 2.530 mm), e le intenzioni stilistiche, di conseguenza, sono differenti rispetto alle sorelle maggiori Nissan: la Qazana doveva innanzi tutto ispirare simpatia, sportività e soprattutto agilità e divertimento alla guida.

A tale scopo sono stati impiegati stilemi presi dal mondo dei veicoli per il tempo libero, soprattutto degli anni '60, come dune buggy, motociclette, mini-camper... Numerose le soluzioni stilistiche ad effetto: il frontale con la calandra "morbida" che avvolge i grandi fari circolari inferiori; le luci diurne alte accanto alle "ali" del cofano; il gruppo ottico posteriore "a boomerang" ispirato a quello della 370Z; i parafanghi ampi e molto sporgenti a alti che ospitano cerchi da 20"; il tetto rastremato che evoca sportività, contrapposto a frontale e coda quasi verticali, che suggeriscono robustezza; le massicce protezioni inferiori che però assolvono, rispettivamente, funzioni di presa d'aria anteriore (la calandra principale, in realtà, non è forata), e diffusore in coda; la fiancata alta con finestratura relativamente poco ampia e a chiusura verso l'alto, come nelle altre SUV Nissan; le quattro porte ad azionamento elettrico, di cui le due posteriori parzialmente "nascoste", prive di maniglia e con apertura controvento.

Gli interni, in tonalità rosso scuro con alcuni elementi metallici verniciati nel "White Titanium" della carrozzeria, impiegano materiali pregiati come la pelle o le fibra di carbonio della struttura dei sedili, e mantengono le medesime linee curve degli esterni, con ampio utilizzo di tecnologia elettronica e di una soffusa illuminazione a led. La disposizione delle portiere e l'assenza del montante centrale garantiscono un'ottima accessibilità alle quattro sedute, che appaiono quasi sospese nell'abitacolo. Osservando le linee del tunnel centrale, si può notare il profilo della parte superiore di una motocicletta: è un'idea di Paul Ray, responsabile dello stile interno della Qazana ed appassionato biker. Un ulteriore richiamo alla guida divertente e "libera"...

Le informazioni ufficiali sulla tecnica della Qazana sono ridotte all'essenziale, trattandosi principalmente di uno studio di design: oltre all'impiego della piattaforma di segmento B del Gruppo Nissan-Renault, viene dichiarata la presenza di un sistema di trazione integrale con controllo elettronico Nissan ALL MODE di prossima generazione, che dispone di un moderno controllo di ripartizione automatica della coppia motrice. La complessa strumentazione elettronica di bordo, permette anche, attraverso il touch-screen centrale, di agire sulla climatizzazione automatica e su altre caratteristiche del veicolo, nonché sull'impianto multimediale.

L'evoluzione delle future auto urbane? Secondo Alfonso Albaisa, vice presidente di Nissan, la Qashqai ha dimostrato che, nel settore delle berline medie, il pubblico è pronto per soluzioni anticonvenzionali, e ciò ha ispirato la definizione della Qazana, in un segmento differente. Non a caso, in Italia la Nissan Almera è stata sostituita proprio dalla Qashqai, e non dall'erede diretta Tiida venduta in Giappone e in altri paesi europei. La futura SUV, che dovrebbe affiancare la futura Micra e che conserverà alcune delle soluzioni della concept Qazana, potrebbe dunque giocare un ruolo importante ed innovativo nel mercato delle vetture urbane.

Galleria fotografica - Nissan Qazana ConceptGalleria fotografica - Nissan Qazana Concept
  • Nissan Qazana Concept - anteprima 1
  • Nissan Qazana Concept - anteprima 2
  • Nissan Qazana Concept - anteprima 3

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Nissan , ginevra


Top