dalla Home

Eventi

pubblicato il 3 marzo 2009

Salone di Ginevra 2009: bentornata emozione!

Al via la rassegna svizzera con tante novità che puntano al cuore

Salone di Ginevra 2009: bentornata emozione!
Galleria fotografica - Mercedes Classe E CoupéGalleria fotografica - Mercedes Classe E Coupé
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 1
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 2
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 3
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 4
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 5
  • Mercedes Classe E Coupé - anteprima 6

Si sono accesi i motori nel freddo delle Alpi che circondano Ginevra dove oggi ha preso il via la 79ma edizione del Salone Internazionale dell'Automobile, una 10 giorni di spettacolo che mette in mostra tutto il bello dell'automobile in 85 novità mondiali ed europee. A essere protagonisti non saranno infatti solo l'ambiente e i consumi, ma anche i sogni più classici a quattro ruote rappresentati dalle grandi berline, dalle sportive ultraveloci e dalle scoperte di ogni prezzo, classe e dimensione. La Svizzera, al centro dell'Europa eppure fuori da essa, funziona come una parentesi ideale all'interno della quale le ansie e le necessità possono essere messe da parte o, almeno, mescolate al bello dell'automobile.

Andando per ordine, cominciamo dalle italiane che a Ginevra arrivano in massa con un Alfa Romeo che presenta una MiTo GTA da 240 CV ancora in fase di concept, ma già impressionante e nuovi motori per 159, Brera e Spider: un Diesel 2 litri da 170 CV e un 4 cilindri turbo a iniezione diretta di benzina da 200 CV con la più classica delle cilindrate del Biscione, 1750 cc. Lo stesso propulsore è l'anima della Lancia Delta Executive con cambio automatico a 6 rapporti in grado di toccare i 230 km/h messa accanto alla nuova gamma eco chic GPL per Ypsilon e Musa. Non scherza neppure l'Abarth Punto Supersport con meccanica SS da 180 CV mentre la stella sarà la più piccola del gruppo: la 500C che con la tela scorrevole fa rivivere il mito della scoperta come fu negli anni '50 la sua antesisgnana. Anche dalle parti di Modena non si sta in pace così Maserati mette il cambio automatico alla sua GranTurismo S e la Ferrari gioca con la sua 599 per offrire una versione HGTE che si annuncia ancora più emozionante da guidare e una fantomatica 599XX ancora tutta da scoprire. Restando in Emilia, anche Lamborghini scaglierà su Ginevra un vero e proprio tuono e le voci dicono che sarà la Murciélago P670-4. Nel nome, la potenza.

Continuando all'interno del Gruppo Volkswagen e cominciando a rispettare l'ordine alfabetico, anche Audi arriva in massa a Ginevra con la nuova A5/S5 Cabriolet e due varianti inedite quali la A4 Allroad, che replica più in piccolo la formula già vista con l'A6, e la TT-RS, la più potente e rabbiosa di sempre con il suo 5 cilindri 2,5 litri turbo da oltre 300 CV capace di scaraventarla da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi. Fanno naturalmente meglio l'Aston Martin che qui presenta addirittura due novità da 517 CV e oltre 300 km/h: la V12 Vantage e la DBS Volante, versione scoperta della più nuova delle coupé 12 cilindri del marchio inglese. E per dare un assaggio del marchio fratello Lagonda, destinato a rinascere nel 2012, le passerelle ginevrine potrebbero riservare una novità inattesa. Rimanendo sempre Oltremanica, sbarca in Europa la Bentley GTC Speed che, con i 610 CV del suo W12 biturbo, è la scoperta di Crewe più potente e veloce di sempre, ma il record assoluto è dell'inedita Continental GT Supersports, la prima Bentley ad essere alimentata a E85 e quella che per giunta scende sotto i 4 secondi nello zero-cento toccando i 329 km/h. Semplicemente impressionante.

Passando dalle Continental isolane al Continente vero, la BMW mostra per la prima volta un nuovo concetto di berlina comoda e veloce con la Serie 5 GT e la sorellina Mini fa vedere la versione JCW della sua Cabrio, 211 CV da far galoppare con i capelli al vento accanto alla versione Ray con motore da 75 CV per andare incontro anche a chi non può spendere 20mila euro per una vettura da città. All'estremo opposto, la Rolls-Royce presenta la 200EX, prodromo dell'attesa baby, si fa per dire perché è lunga 5,4 metri e, quando arriverà fra un anno in versione definitiva, dovrebbe chiamarsi Silver Ghost e avrà nel cofano un nuovo V12. Tra le novità, uno stile più dinamico e meno squadrato anche per l'abitacolo dove compare la manopola dell'iDrive. Mamma BMW insegna.

Ben altro scopo ha invece la Chevrolet Spark, la piccola che prenderà il testimone dalla fortunata Matiz e cerca la benedizione nella terra che ha dato i natali a Louis Chevrolet, per rafforzare le vendite in tutto il mondo della Croce dorata e sostenere la faticosa risalita di General Motors. Parlando di America, farà capolino anche la Cadillac che presenterà sulla CTS e la nuova SRX il suo nuovo V6 Diesel 2,9 litri da 250 CV oltre alle BLS con trazione integrale. A fare loro compagnia ci sarà la cugina Saab 9-3X, versione a ruote alte della berlina media svedese dotata di un sistema di trazione integrale intelligente. Ma la novità più importante di GM è la Opel Ampera, variante europea della Chevrolet Volt, che dal 2012 porterà l'elettrico ad autonomia estesa anche nel Vecchio Continente.

Spostandoci in Francia, la Citroen ripropone con la DS Inside un nome storico facendone rivivere però lo spirito applicato a una gamma di vetture che comincerà a fare presto capolino. La cugina Peugeot invece tenta la strada del crossover con la 3008 e presenta la 206 plus, avete letto bene: è il vecchio modello, ma con uno stile molto vicino alla 207 e un prezzo invece da saldo.

Ford gioca a nascondino celando nel concept iosis Max la C-max di prossima generazione che, al contrario di quella attuale, si sdoppierà in due versioni da 5 e 7 posti. Honda invece dà finalmente una sferzata di cavalli al suo Diesel con l'Accord S da 180 CV e fa debuttare ufficialmente di fronte al pubblico europeo la sua Insight, l'ibrida che punta a dare battaglia dura alla Toyota Prius, anche lei qui al debutto nel Vecchio Continente. Dalla Corea tre novità Hyundai. Marginali quelli della i20 a 3 porte e della i30 blue (versione a basse emissioni), sostanziale invece quella della ix-onic, concept che fa vedere come sarà la nuova Tucson in arrivo nel 2010. Anche i cugini della Kia fanno sul serio con un altro concept pronto per la produzione, la N° 3, un monovolume piccolo dalle linee dinamiche pronto a dare battaglia a molti, Citroen C3 Picasso in primis. Anche Nissan presenta uno studio di stile che prefigura qualcosa di piccolo, un crossover per affiancare dal basso la Qashqai. Si chiama Qazana e contiene molti spunti originali. Il marchio di lusso Infiniti invece punta sul grosso con la Essence, un ibrido da 600 CV con abitacolo firmato da Louis Vitton mentre fa debuttare anche in Europa la sua G37 CabrioG37 Cabrio.

Novità di vario genere da parte di Mazda che presenta la rabbiosa Mazda3 MPS da 260 CV accanto alla i-Stop, versione dotata di un nuovo motore 2 litri a iniezione diretta e un innovativo sistema di stop&start. Infine, arriva sulla CX-7 un restyling e finalmente il Diesel, un 2,2 litri da 175 CV dotato, per la prima volta su Mazda, di un filtro SCR con additivo a base di urea per abbattere le emissioni dei NOx. Mercedes presenta ufficialmente la sua nuova Classe E e non si accontenta di andare sul classico con la berlina, ma la affianca immediatamente con la Coupé e la Station Wagon, giusto per chiarire le sue intenzioni e non lasciare fiato alle concorrenti. La cugina ricca Maybach fa rivivere invece i ruggenti anni Trenta con lo speciale allestimento Zeppelin mentre la parente più piccola e irriverente, la Smart, mostra la Edition Limited Three, una versione speciale della sua ForTwo in verde melone metallizzato.

Mitsubishi punta ancora sull'elettrico con due prototipi che svolgono a dovere questo tema sempre più caro a molti. Porsche invece presenta la nuova micidiale 911 GT3 da 435 CV accanto alla sua prima vettura Diesel, la Cayenne con V6 di origine Audi da 244 CV.Impressionante l'offensiva di prodotti lanciata da Renault che a Ginevra porta il restyling della Clio (ivi compresa la RS), la Mégane SporTour con carrozzeria station wagon senza contare le nuove Scénic e Grand Scénic mentre si favoleggia di una
RS anche per la Mégane. Poco accanto, la Dacia per una volta tanto punta agli effetti speciali con un esercizio di stile rappresentato dalla Z Entry, un concept di crossover coupé proiettato nel futuro in attesa del piccolo SUV atteso entro l'anno, naturalmente low cost. E a buon mercato sarà la DR2, vettura dal marchio molisano e cinese nella sostanza che ha proprio la Sandero nel mirino insieme a tutte le varie Fiat Grande Punto e le sue concorrenti.

Grande vitalità anche dal gruppo Volkswagen che presenta a Ginevra un pezzo da novanta: la nuova Polo accanto alla Passat Blue TDI con motore Euro 6. Anche gli altri Marchi del Gruppo non stanno con le mani in mano. La Seat affianca la station wagon alla sua Exeo berlina e rinfresca le gamme Leon e Altea, la Skoda invece alza le ruote e, accanto alla Fabia Scout presenta la sua Yeti, SUV di piccole dimensioni che arricchisce la gamma del marchio ceco. Dal Giappone invece la Toyota fa debuttare la sua Verso, monovolume compatto a 5 e 7 posti che prende il posto della Corolla Verso. Le faranno compagnia la Yaris riutilizzata e la iQ con motore 1,3 litri con cambio a 6 rapporti e stop&start. Debutto europeo anche per la cugina ricca: la Lexus RX450h, un concentrato di tecnologia ibrida da far invidia a una navicella spaziale. Anche Volvo ha il suo bel da fare e presenta la S80 rivista con il nuovo motore Diesel 5 cilindri 2.4 da 175 CV e biturbo 205 CV accanto a una gamma DRIVe a basse emissioni che è praticamente completa.

Accanto a questa imponente schiera, ce n'è un'altra altrettanto numerosa fatta di piccoli costruttori pieni di idee per la propulsione e lo stile, ma soprattutto ci saranno i carrozzieri italiani. Tra questi citiamo la Italdesign della premiata famiglia Giugiaro che mostra la Namir, un'ibrida sportiva capace di passare i 300 km/h, c'è poi Zagato, che presenta l'emozionante Perana Z-One, e Fioravanti che si cimenta su temi opposti: la low cost con la Tris e la Formula 1 con la LF1 che interpreta un'ipotesi di regolamento per la massima serie sportiva. Non ci resta che augurare buon salone a tutti e che questa voglia di riportare emozione nel mondo dell'automobile porti bene all'automobile.

Galleria fotografica - Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009Galleria fotografica - Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 1
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 2
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 3
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 4
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 5
  • Ferrari 599XX al Salone di Ginevra 2009 - anteprima 6
Galleria fotografica - Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloceGalleria fotografica - Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 1
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 2
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 3
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 4
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 5
  • Presentazione Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce - anteprima 6
Galleria fotografica - Presentazione nuova Volkswagen PoloGalleria fotografica - Presentazione nuova Volkswagen Polo
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 1
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 2
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 3
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 4
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 5
  • Presentazione nuova Volkswagen Polo - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Eventi


Top