dalla Home

Mercato

pubblicato il 2 marzo 2009

Crolla anche il mercato giapponese

A febbraio vendite a -32,4%. Sono sette i mesi consecutivi in rosso

Crolla anche il mercato giapponese

Le vendite di auto in Giappone sono crollate, ancora. L'allarme lanciato dell'associazione nipponica dei concessionari di auto (Jada) dopo i pessimi risultati di gennaio si acuisce con i dati di febbraio. Durante il mese appena trascorso le immatricolazioni di veicoli nuovi, escluse le mini-vetture, sono precipitate del 32,5%. I mesi consecutivi di perdita sono così saliti a sette.

Le unità consegnate a febbraio sono state 218.212, ovvero 104.401 in meno del 2007. Le vendite di vetture private sono diminuite del 32,2% su un anno a 194.236 unità, mentre quelle di tir sono scese del 35,2% a 22.693 unità e quella di autobus del 3,7% a 1.283 unità. Non si sono salvate neppure le mini-vetture, che sono diminuite del 9,8% scendendo a 162.370 unità. Dati preoccupanti che, senza una svolta nei prossimi mesi, potrebbero davvero far chiudere il 2009 con il peggior risultato degli ultimi 35 anni per uno dei principali mercati automobilistici del mondo.

Autore:

Tag: Mercato


Top