dalla Home

Mercato

pubblicato il 2 marzo 2009

Mitsubishi e PSA insieme per l’auto elettrica

Per l'Europa una i-MiEV con marchio Peugeot o Citroën

Mitsubishi e PSA insieme per l’auto elettrica

Mitsubishi e PSA - Peugeot Citroen - hanno firmato una lettera di intenti per lo sviluppo e la commercializzazione di una vettura elettrica che sfrutta la tecnologia giapponese e sarà venduta in Europa sotto uno dei due marchi del gruppo francese. L'auto a batterie ed emissioni zero - con il Leone o il Double Chevron sul muso - arriverà per la fine del 2010 o, al massimo, l'inizio del 2011 e avrà la forma e la tecnologia della Mitsubishi i-MIEV, ma questo non vuol dire che non vedremo la giapponese in Europa il cui piano di lancio rimane per il momento invariato con il Giappone come prima tappa tra qualche mese e, a seguire, Stati Uniti, Oceania e il Vecchio Continente.

Tale accordo (ancora da finalizzare) non arriva come un fulmine a ciel sereno. Le due Case infatti già da tempo intrattengono rapporti industriali di vario tipo visto che le Peugeot 4007 e la Citroen C-Crosser altro non sono che la Mitsubishi Outlander e quest'ultima ha nel cofano anche il Diesel 2,2 litri francese da 160 CV, inoltre c'è già una joint-venture (70% PSA e 30% Mitsubishi) per una vettura di segmento C e un nuovo SUV che saranno prodotti congiuntamente nel stabilimento in via di costruzione di Kaluga, a 180 km da Mosca.

Sul tema dell'auto elettrica c'era stato già un avvicinamento lo scorso giugno quando PSA e i giapponesi avevano annunciato di aver avviato uno studio di fattibilità per una collaborazione tecnica che riguardava proprio l'auto elettrica al fine di accelerarne lo sviluppo dal punto di vista del prodotto e della fattibilità industriale. Evidentemente, i risultati sono stati incoraggianti e vantaggiosi per entrambi. Dopo Renault-Nissan, ecco quindi un altro tandem nippo-francese che punta all'elettrico.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Mitsubishi


Top