dalla Home

Attualità

pubblicato il 25 febbraio 2009

Ponte sullo Stretto: "Entro l'anno il via ai lavori"

L'annuncio è del ministro Matteoli che interviene anche sulla Salerno-Reggio Calabria

Ponte sullo Stretto: "Entro l'anno il via ai lavori"

Il Ponte sullo Stretto e la Salerno-Reggio Calabria. Sono questi i due spinosi argomenti su cui è intervenuto ieri il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, intervistato a Radio anch'io. Gli annunci sono di quelli destinati a sollevare polemiche: l'avvio dei lavori entro la fine dell'anno del discusso Ponte che unirà la Calabria alla Sicilia e la chiusura dei cantieri sul tratto autostradale più "combattuto" d'Italia entro l'inizio del 2012, dopo di che "si pagherà il pedaggio".

"La stragrande maggioranza delle opere previste dal piano da 16,6 miliardi varato dal governo può partire entro il 2009, anche il Ponte sullo Stretto", ha detto il ministro, che ha spiegato: "Se partiamo con 16,6 miliardi di opere ci saranno 140mila posti in più,sennò 65mila posti saranno a rischio". A decidere però sarà il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) di venerdì prossimo.

Sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria, Matteoli ha annunciato che i lavori termineranno "entro la fine del 2011, inizio del 2012" e che una volta chiusi i cantieri "si pagherà il pedaggio". Un annuncio che potrebbe sollevare polemiche, a cui il ministro replica dicendo che "i presidenti delle Regioni sono d'accordo: si deve pagare come avviene in tutte le parti d'Italia". Matteoli ha quindi ricordato che l'opera è "tutta finanziata" e che ci sono stati "problemi che hanno fatto ritardare i lavori e che hanno costretto il ministro Maroni ad andare in Calabria a portare uomini e mezzi", perché "le imprese se ne volevano andare, ma le abbiamo convinte a restare".

Autore:

Tag: Attualità , ponte sullo stretto , infrastrutture


Top