dalla Home

Novità

pubblicato il 25 febbraio 2009

Aston Martin DBS Volante

Vanità britannica

Aston Martin DBS Volante
Galleria fotografica - Aston Martin DBS VolanteGalleria fotografica - Aston Martin DBS Volante
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 1
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 2
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 3
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 4
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 5
  • Aston Martin DBS Volante - anteprima 6

A tutti coloro che visiteranno il prossimo Salone di Ginevra consigliamo di dirigersi senza indugio verso il padiglione Aston Martin che, nell'edizione di quest'anno, sarà dominato dalla nuova DBS Volante.

VOLANTE CON DA PRIMATO
Si tratta della versione cabriolet della prestigiosa 2+2 inglese dotata del 12 cilindri di 6 litri e 517 CV, come da tradizione denominata "Volante". Lo storico produttore britannico di vetture sportive e di lusso resta legato alla capote morbida in tela, senza cedere alle lusinghe del tetto rigido coupé-cabriolet. Il tetto in tela, una volta chiuso, segue infatti alla perfezione le linee del padiglione della DBS Coupè e in 14 secondi (fino a 48 km/h) si ripiega elegantemente sotto il tonneau cover posteriore. Questa, che è la sedicesima convertibile Aston Martin in 95 anni di storia, osa spingere ancora più avanti il limite delle prestazioni per una "Volante": 307 km/h di velocità massima e 4,3 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermo sono dati che da soli danno l'idea di quali piacevoli sensazioni di guida all'aria aperta possano attendersi i futuri acquirenti della DBS Volante.

DESIGN: COUPE' DOCET
Le linee muscolose della carrozzeria sono quelle della DBS Coupé, praticamente identiche fino alla linea di cintura e modificate soprattutto a livello della coda, dove una copertura carenata (tonneau cover) di nuovo disegno serve sia a coprire la capote ripiegata che a trasformare in motivo stilistico la presenza dei due rollbar di sicurezza a fuoriuscita automatica. La linea del posteriore si rinnova sulla Volante con un diverso cofano bagagli in fibra di carbonio, sempre caratterizzato dal labbro/alettone rialzato posteriore. Lo stesso materiale, utilizzato per cofano motore e passaruota anteriori, viene come sempre trattato con uno strato di 200 micron di resina epossidica e ben 7 mani di vernice, in modo che la superficie finita non mostri traccia della trama di fibra di carbonio.
A richiesta, come sulla coupé, è possibile avere i cerchi in lega a 10 razze da 20 pollici di diametro, con finitura superficiale diamantata in tonalità argento o grafite: questi permettono un risparmio di peso di 8 chilogrammi sulle masse non sospese, utili per migliorare il comportamento su strada, l'accelerazione e la frenata.
Il tetto in tela non si sottrae al profondo lavoro di affinamento compiuto sulla DBS Volante, dotato di uno strato isolante in Thinsulate e di una pompa idraulica con 5 pistoni di azionamento ospitata in un apposito alloggiamento per ridurne rumori e vibrazioni.

ABITACOLO: DOPPIA COPPIA
Gli interni, da vera 2+2, offrono spazio per due persone nei sedili anteriori e per due bambini nei posteriori; visto lo spazio esiguo, è la stessa casa inglese a suggerire di usare i posti dietro come bagagliaio aggiuntivo, giusto per non far soffrire le creature...
L'utilizzo di materiali leggeri si sposa con finiture di lusso e un sistema audio Bang & Olufsen's BeoSound DBS, composto da 13 altoparlanti e studiato per regolare automaticamente il suono in base all'acustica della vettura aperta o chiusa. La scenografica fuoriuscita automatica di due altoparlanti all'accensione dell'impianto aggiunge teatralità al tutto.

MECCANICA: RIGIDA E POTENTE
La Volante propone la stessa meccanica della Coupé, vale a dire il V12 6 litri da 517 CV e 570 Nm, pur pesando 1.810 kg anziché 1.695. La sonorità dello scarico è gestita da valvole che mantengono basso il livello a bassa velocità e che sprigionano una potente sinfonia sopra i 4.000 giri. Aston Martin ha cercato inoltre di mantenere sulla Volante buona parte della rigidità torsionale della versione chiusa, confidando su di una struttura VH (Vertical-Horizontal) d'alluminio; il risultato finale è una rigidità pari al 75% di quella della coupé (20 KNm per grado), ottenuta facendo lavorare assieme il sotto-telaio posteriore e i pannelli anteriori.
La DBS Volante offre di serie il cambio manuale a 6 marce montato al posteriore, ma i clienti possono optare per il Touchtronic a 6 marce, automatico e sequenziale con bilancieri al volante e doppia modalità "Drive/Sport". Attraverso l'apposito tubo in alluminio l'albero di trasmissione in fibra di carbonio trasferisce la potenza alle ruote posteriori 11'' x 20' dotate di gomme Pirelli P Zero 295/30 (8.5'' x 20'' e 245/35 le anteriori).

EQUIPAGGIAMENTI DA REGINA
Uno degli equipaggiamenti più interessanti e utili è denominato ADS (Adaptive Damping System) e utilizza due valvole separate per regolare in 5 diverse posizioni gli ammortizzatori, tramite un sistema automatico che irrigidisce o ammorbidisce l'assetto a seconda delle esigenze di guida e delle condizioni del fondo stradale. Regolato allo stesso modo per le esigenze di guida e di comfort della Volante è il controllo di stabilità DSC, normalmente presente ma disinseribile a piacere.
I freni sono in materiale carboceramico e consentono un risparmio di peso di ben 12,5 chilogrammi. Oltre a tutti gli equipaggiamenti, gadget, rivestimenti in pelle pieno fiore, finiture in fibra di carbonio o legno laccato, la DBS Volante offre di serie anche il navigatore satellitare con dati su disco rigido, connettore iPod e USB, ombrello alloggiato nel cofano bagagli e stacca-batteria.

Scheda Versione

Aston Martin DBS Volante
Nome
DBS Volante
Anno
2008 - F.C.
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
Cabriolet
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Aston Martin


Top