dalla Home

Tuning

pubblicato il 20 febbraio 2009

Brabus G V12 S Biturbo

Potenza inarrestabile

Brabus G V12 S Biturbo
Galleria fotografica - Brabus G V12 S Biturbo Galleria fotografica - Brabus G V12 S Biturbo
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 1
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 2
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 3
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 4
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 5
  • Brabus G V12 S Biturbo  - anteprima 6

Il matrimonio tra il famoso preparatore Brabus e l'intramontabile Mercedes Classe G, un classico in produzione dal lontano 1979, ha prodotto un Frankenstein di inimmaginabile potenza. Infatti questo super fuoristrada, dopo la cura vitaminica del tuner di Bottrop, può essere paragonato ad un mezzo militare con il cuore di una Formula 1.

L'atelier tedesco è partito dall'ottimo V12 della Mercedes S 600, ne ha aumentato la cilindrata, ha innestato un nuovo albero motore, ha inserito il rivestimento dei cilindri e dei pistoni forgiati, ha modificato gli alberi a camme e ha aggiunto 2 turbocompressori con relativi intercooler, ottenendo così un 6.3 litri biturbo in grado di erogare la potenza strabiliante di 610 CV a 5.300/min e 1.006 Nm di coppia a 1750/min, roba da far sembrare la Mercedes G 55 AMG da 507 CV una macchina per automobilisti neofiti. Le enormi potenzialità del motore si traducono in prestazioni da sportiva di razza: per passare dal classico 0-100 km/h impiega solo 4.7 secondi e lo 0-200 km7h in 16.8 s, mentre la velocità massima è limitata a 240 km/h a causa dei relativi problemi aerodinamici causati della linea squadrata della vettura.

A tenere a bada l'esuberanza motoristica ci pensa un assetto ribassato, un sistema frenante maggiorato con pinze a 12 pistoncini all'anteriore e 6 al posteriore e dischi rispettivamente di 380mm e 355mm di diametro e cerchi in lega Brabus Monoblock da 20 pollici su cui calzano pneumatici Yokohama o Pirelli da 295/45.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Tuning , Mercedes-Benz , tuning


Top