dalla Home

Tecnica

pubblicato il 19 febbraio 2009

Primi Crash test EuroNCAP con il nuovo sistema di valutazione

Quattro vetture su sei ottengono le cinque stelle

Primi Crash test EuroNCAP con il nuovo sistema di valutazione
Galleria fotografica - Crash Test Subaru ImprezaGalleria fotografica - Crash Test Subaru Impreza
  • Crash Test Subaru Impreza - anteprima 1
  • Crash Test Subaru Impreza - anteprima 2
  • Crash Test Subaru Impreza - anteprima 3
  • Crash Test Subaru Impreza - anteprima 4
  • Crash Test Subaru Impreza - anteprima 5

EuroNCAP, l'agenzia europea indipendente di valutazione della sicurezza passiva, ha pubblicato i risultati delle ultime prove d'urto, effettuate con sei modelli di recente produzione. Questi test erano particolarmente attesi, poiché sono stati i primi realizzati con il nuovo criterio di valutazione. Il rinnovato capitolato aggiunge, ad esempio, specifiche aree sulla protezione dei sedili in caso di urto posteriore, sul cosiddetto colpo di frusta e sull'assistenza alla sicurezza.

In quest'ultimo caso, possono ottenere il punteggio pieno solo i modelli con il controllo elettronico di stabilità installato (85% degli esemplari venduti), o almeno a richiesta su tutte le versioni. Le sei vetture testate, cinque giapponesi e una europea, hanno raggiunto risultati tutto sommato positivi, anche se con qualche lieve ombra, ed alcune sorprese.

Pur essendo più difficile, rispetto ai test precedenti, realizzare il massimo del punteggio, ben quattro vetture hanno ottenuto le ambite cinque stelle: Toyota Avensis, Toyota iQ, Mazda6 e Mitsubishi Lancer Sportback. Il risultato complessivamente migliore è senz'altro quello della Avensis, che si è comportata bene in tutte le prove, con qualche limite nella protezione dei pedoni, ed in particolare nell'urto della testa degli adulti contro il cofano; Lancer e Mazda6 ottengono risultati un poco inferiori, soprattutto per la protezione del passeggero anteriore e dei pedoni, ma rimanendo comunque nell'ambito delle cinque stelle. Il responso più atteso era, comunque, quello della Toyota iQ, in considerazione delle sue dimensioni ridotte, e anche della complessiva novità del progetto.

La piccola giapponese ha dimostrato, grazie alla robustezza strutturale e alla disposizione dei numerosi airbag, di offrire un'adeguata protezione per guidatore e passeggero anteriore, anche di diverse altezze e seduti in posizioni differenti. Il paraurti e il cofano anteriore piuttosto alto e dalle forme morbide hanno permesso di ottenere un buon punteggio nella protezione dei pedoni, anche se il risultato non è ottimale in caso di urto con la testa di un bambino. Inoltre, l'ESP di serie nella gamma europea e la presenza delle spie delle cinture allacciate hanno alzato il punteggio alla voce Safety Assist. Colpo di scena, invece, nella prova di protezione dei bambini: nel seggiolino si è rotto l'attacco ISOFIX del modello ufficiale per il test, il Britax Romer Duo Plus, nella prova che simulava la presenza di un bambino di tre anni. Trattandosi di un difetto legato alle specifiche dei materiali del seggiolino, la prova è stata ripetuta con la sostituzione del pezzo cedevole, e brillantemente superata: ora tutti i seggiolini Duo Plus venduti attraverso la rete Toyota hanno questa modifica, e la Casa contatterà i proprietari di iQ che hanno acquistato il seggiolino in precedenza, per effettuare gratuitamente la sostituzione del pezzo incriminato.

Le altre due vetture provate, la Subaru Impreza e la Citroen C3 Picasso, hanno ottenuto 4 stelle su 5, e i nuovi parametri di valutazione hanno in parte condizionato l'assegnazione di questo punteggio. La Subaru Impreza, ad esempio, ha ottenuto un punteggio medio nella protezione dal colpo di frusta, mentre l'estensione dell'ESP su gran parte della gamma europea le ha fatto guadagnare qualche punto (sebbene EuroNCAP avverta che qualche vettura in stock potrebbe esserne ancora priva). E' stata tuttavia penalizzata per l'impossibilità di disattivare l'airbag del passeggero anteriore, con assenza di avvisi di pericolo in tutte le lingue in caso di montaggio del seggiolino contro-marcia. La C3 Picasso ha ottenuto uno scarso risultato nella protezione dal colpo di frusta (il poggiatesta è del tutto inefficiente in posizione bassa e arretrata) e dall'assenza dell'ESP di serie (0 punti assegnati alla voce relativa). Un punto in meno anche per il contatto del volante con il torace del guidatore, pur non compromettendo la sicurezza generale.

LA PAGELLA DI EuroNCAP

Citroen C3 Picasso: 81% protezione adulti; 76% protezione bambini; 43% protezione pedoni; 40% protezione dal colpo di frusta;

Mazda6: 77% protezione adulti; 81% protezione bambini; 49% protezione pedoni; 71% protezione dal colpo di frusta;

Mitsubishi Lancer: 80% protezione adulti; 80% protezione bambini; 34% protezione pedoni; 71% protezione dal colpo di frusta;

Subaru Impreza: 84% protezione adulti; 73% protezione bambini; 72% protezione pedoni; 57% protezione dal colpo di frusta;

Toyota Avensis: 90% protezione adulti; 86% protezione bambini; 53% protezione pedoni; 86% protezione dal colpo di frusta;

Toyota iQ: 91% protezione adulti; 71% protezione bambini; 54% protezione pedoni; 86% protezione dal colpo di frusta;

Galleria fotografica - Crash Test Mitsubishi LancerGalleria fotografica - Crash Test Mitsubishi Lancer
  • Crash Test Mitsubishi Lancer - anteprima 1
  • Crash Test Mitsubishi Lancer - anteprima 2
  • Crash Test Mitsubishi Lancer - anteprima 3
  • Crash Test Mitsubishi Lancer - anteprima 4
  • Crash Test Mitsubishi Lancer - anteprima 5
Galleria fotografica - Crash Test Mazda6Galleria fotografica - Crash Test Mazda6
  • Crash Test Mazda6 - anteprima 1
  • Crash Test Mazda6 - anteprima 2
  • Crash Test Mazda6 - anteprima 3
  • Crash Test Mazda6 - anteprima 4
  • Crash Test Mazda6 - anteprima 5
Galleria fotografica - Crash Test Toyota iQGalleria fotografica - Crash Test Toyota iQ
  • Crash Test Toyota iQ - anteprima 1
  • Crash Test Toyota iQ - anteprima 2
  • Crash Test Toyota iQ - anteprima 3
  • Crash Test Toyota iQ - anteprima 4
  • Crash Test Toyota iQ - anteprima 5
Galleria fotografica - Crash Test Citroen C3 PicassoGalleria fotografica - Crash Test Citroen C3 Picasso
  • Crash Test Citroen C3 Picasso - anteprima 1
  • Crash Test Citroen C3 Picasso - anteprima 2
  • Crash Test Citroen C3 Picasso - anteprima 3
  • Crash Test Citroen C3 Picasso - anteprima 4
  • Crash Test Citroen C3 Picasso - anteprima 5
Galleria fotografica - Crash Test Toyota AvensisGalleria fotografica - Crash Test Toyota Avensis
  • Crash Test Toyota Avensis - anteprima 1
  • Crash Test Toyota Avensis - anteprima 2
  • Crash Test Toyota Avensis - anteprima 3
  • Crash Test Toyota Avensis - anteprima 4
  • Crash Test Toyota Avensis - anteprima 5

Autore: Sergio Chierici

Tag: Tecnica , crash test


Top