dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 18 febbraio 2009

Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente

Obiettivo sicurezza e facilità di guida su neve e ghiaccio

Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente
Galleria fotografica - Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento IntelligenteGalleria fotografica - Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 1
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 2
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 3
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 4
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 5
  • Citroen C5 con Sistema di Antipattinamento Intelligente - anteprima 6

Citroen ha deciso di proporre in prima mondiale sulla C5 un Sistema di Antipattinamento Intelligente che dovrebbe migliorare motricità e sicurezza di guida senza andare a incidere sul prezzo finale e sulla complessità meccanica della vettura. L'idea che sta alla base di questa soluzione è quella di offrire un aiuto agli automobilisti impegnati per pochi giorni all'anno nella guida su fondi innevati tramite un antipattinamento elettronico non percepibile da parte del cliente.

In questo modo l'aderenza del veicolo viene ottimizzata al fine di poter guidare e ripartire su strade innevate o ghiacciate, anche con pendenze vicine al 10%. La Casa Francese dichiara che le migliorate caratteristiche di aderenza e motricità offerte dal nuovo sistema sono maggiormente sfruttabili montando pneumatici da neve: gli unici in grado di migliorare realmente l'aderenza longitudinale (accelerazione e frenata).

A differenza di un tradizionale sistema antislittamento (ASR), la tecnologia del Sistema di Antipattinamento Intelligente permetterebbe di aumentare in maniera notevole l'efficacia nei mesi invernali attraverso un funzionamento in tre fasi: (1) rilevazione di dati come accelerazione, angolo delle ruote e analisi delle condizioni esterne come pendenza, aderenza e spessore dello strato di neve; (2) confronto fra i comandi impartiti dal guidatore e reali condizioni reali del terreno; (3) controllo e valutazione dello scarto tra i valori impostati e la risposta del veicolo, per applicare delle correzioni destinate ad avvicinare la richiesta del conducente alla situazione reale.

L'intervento del sistema si suddivide in due momenti distinti, definiti spunto e avanzamento. Nella fase di spunto (fino a 4 km/h) le due ruote motrici vengono pilotate in alternanza, solo se necessario, e sempre in funzione della profondità dello strato di neve, dell'aderenza disponibile e dell'accelerazione del veicolo. La fase dell'avanzamento segue quella dello spunto e viene regolata dal sistema in base a velocità, pendenza, richiesta del conducente e aderenza disponibile.

In pratica l'intelligenza di questo antipattinamento consiste proprio nel trovare il punto di funzionamento ottimale del pneumatico, in funzione della volontà del conducente e dell'aderenza disponibile in caso di strade bagnate, innevate o ghiacciate. L'intervento dell'elettronica sulla gestione ed erogazione di potenza del motore è più graduale rispetto a quello del classico ASR che toglie parzialmente o del tutto la spinta del propulsore.

Seguendo i dettami della cosiddetta Créative Technologie di Citroen, la C5 dotata di questo dispositivo punta a migliorare la motricità in ogni circostanza, ad aumentare la sicurezza in abbinamento all'ESP attivo e a rendere più facile la guida e permettere di risolvere il 95% delle situazioni critiche in cui si può trovare il guidatore.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Citroen


Top