dalla Home

Curiosità

pubblicato il 16 febbraio 2009

Dalla Germania il prototipo di un cruscotto 3D

Navigatore 3D e grafica configurabile

Dalla Germania il prototipo di un cruscotto 3D

Quello che i ricercatori del Fraunhofer Institute for Telecommunications di Berlino definiscono il "cockpit del futuro" altro non è che un innovativo prototipo di quadro strumenti caratterizzato da un nuovo modo di visualizzare i dati e con navigatore tridimensionale integrato. Se la possibilità di modificare colori, forma e posizione dei dati visualizzati, nuova è la possibilità per il guidatore di tenere sott'occhio il navigatore satellitare con indicazioni 3d della propria posizione all'interno di una città.

Con questo nuovo cruscotto installato in auto il guidatore decide di tenere in primo piano i valori che gli interessano, come velocità o consumi, lasciando l'incarico al sistema di portare alla sua attenzione eventuali segnalazioni importanti o urgenti. Tramite appositi comandi si può modificare lo sfondo della strumentazione con l'immagine preferita, grazie al display digitale che è in grado di mostrare le informazioni di viaggio, i parametri vitali dell'auto, o semplicemente i titoli dei brani musicali selezionati sull'impianto audio.

Tutti coloro che si siedono al volante possono memorizzare i settaggi del proprio quadro strumenti preferito, in modo da poterlo facilmente richiamare quando guidano. La tridimensionalità dell'immagine fornita dal cruscotto non è però ottenuta con semplici colorazioni e/o giochi di specchi, bensì con un più sofisticato sistema a doppia proiezione che sovrappone due immagini sul display basandosi sulla distanza e l'angolazione dello sguardo del pilota, rilevato da due telecamere poste nell'abitacolo.

Con questo sistema l'immagine dovrebbe apparire sempre chiara e leggibile in 3D indifferentemente dalla posizione e dallo sguardo di chi guida, lasciandogli libertà di scegliere fra un tachimetro ad affissione analogica (lancette), digitale (numeri) o a segmenti incrementali (a scala). La possibilità di scegliere il colore del cruscotto sembra a questo punto una cosa simpatica, ma neppure tanto tecnologica.

Al prossimo CeBIT di Hanover, in programma dal 3 all'8 marzo 2009, sarà possibile vedere in funzione il primo prototipo di questo quadro strumenti sviluppato all'interno dell'Heinrich-Hertz-Institut.

Autore:

Tag: Curiosità


Top