dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 febbraio 2009

Volkswagen e Toshiba insieme per l’auto elettrica

Sviluppo congiunto per la Up! elettrica e le batteria al litio

Volkswagen e Toshiba insieme per l’auto elettrica

Volkswagen AG ha firmato con Toshiba una lettera di intenti per lo sviluppo congiunto della parte elettrica ed elettronica della prossima famiglia di vetture piccole ovvero della Up! (attesa per il 2010 anche con motori a benzina FSI e Diesel TDI) e di tutte le derivate per i marchi Seat, Skoda e forse anche Audi. Nella lettera di intenti inoltre è contemplato anche lo sviluppo di batterie ad alta densità di energia (ovvero al litio) per la prossima generazione di veicoli elettrici alla quale il Gruppo tedesco sta lavorando.

Se l'accordo di concretizzasse, si affiancherebbe perlomeno a quello che Volkswagen ha già in atto con la Sanyo per lo sviluppo di batterie al litio e non è chiaro se l'uno escluderebbe l'altro. È più probabile invece che a Wolfsburg si siano voluti cautelare assicurandosi la collaborazione di due partner in un campo - quello dello sviluppo e della produzione in grande serie di batterie al litio per autovetture - del tutto inesplorato e che turba le notti dei grandi manager dell'auto. Toshiba ha in questo settore obiettivi molto ambiziosi: 3 milioni di celle al litio all'anno a partire dal 2010 con un investimento di 194,2 milioni di dollari. Il punto di forza delle celle giapponesi starebbe nell'uso del titanio per l'elettrodo negativo che renderebbe la chimica della batterie più stabile consentendone una ricarica più facile e veloce, addirittura fino al 90% in soli 5 minuti tanto da meritarsi la denominazione interna di SCiB (Super Charge ion Battery).

È verosimile ipotizzare che la Sanyo continuerà ad occuparsi del progetto della Golf Diesel ibrida mentre Toshiba potrebbe prendersi tutto il progetto della Up! elettrica. La collaborazione con entrambe le aziende dotrebbe assicurare la stabilità produttiva per le batterie necessarie alla prossima generazione di veicoli elettrici ed ibridi di tutto il Gruppo tedesco.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Volkswagen


Top