dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 febbraio 2009

PSA Peugeot Citroen si prepara a tagliare 11 mila posti di lavoro

Nel 2008 crolla il fatturato con perdite per 343 milioni di euro

PSA Peugeot Citroen si prepara a tagliare 11 mila posti di lavoro

Il gruppo PSA Peugeot-Citroen ha annunciato tagli al personale e una conseguente riduzione della produzione dei suoi impianti a livello mondiale. Una scelta dettata dalle forti perdite registrate nel 2008 pari a 343 milioni di euro a fronte di un calo del fatturato a 54,36 miliardi (-7,4%).

Il presidente Christian Streiff vede negativamente anche il 2009 con un obiettivo di ritornare in utile nel 2010. Nei prossimi mesi sarà avviata una ristrutturazione che prevede il licenziamento di 11.000 persone delle 207.000 che lavorano per Peugeot e Citroen in tutto il mondo ad eccezione della Francia. I dipendenti d'oltralpe manterranno infatti il proprio posto di lavoro grazie agli aiuti di stato pari a 3 miliardi di euro, concessi dal governo d'oltralpe.

Il responsabile delle risorse umane, Jean-Luc Vergne, ha dichiarato in queste ore che gli esuberi potrebbero toccare quota 12.000 unità a causa della flessione del margine operativo sceso all'1% del fatturato.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , Peugeot , produzione


Top