dalla Home

Novità

pubblicato il 7 dicembre 2005

Saab 9-5 BioPower

Saab 9-5 BioPower
Galleria fotografica - Saab 9-5 BioPowerGalleria fotografica - Saab 9-5 BioPower
  • Saab 9-5 BioPower - anteprima 1
  • Saab 9-5 BioPower - anteprima 2
  • Saab 9-5 BioPower - anteprima 3
  • Saab 9-5 BioPower - anteprima 4
  • Saab 9-5 BioPower - anteprima 5

La ricerca di fonti d'energia alternative ed eco-compatibili, diventa sempre più serrata. Avanzano, di pari passo, scuole di pensiero raffinate ed efficacissime, ma ancora relativamente sperimentali (vedi l'accoppiata idrogeno-fuel cell), e indirizzi molto più pragmatici. Quest'ultimo campo è occupato dalla motorizzazione a metano, sempre più diffusa, da quella ad idrogeno (il cui sviluppo procede molto lentamente) e, infine, dallo sfruttamento dei bio-carburanti.

Ultima, in ordine di tempo, è la svedese SAAB, che commercializza già dalla scorsa estate, limitatamente al mercato svedese, la 9-5 "BioPower", alimentabile a Benzina o a E85, un carburante composto per l'85% da etanolo e per la restante parte, da benzina.
L'E85 costa circa il 25% in meno rispetto alla benzina e garantisce, grazie al particolare potere calorico, su un propulsore da 180 cv (come l'unità montata sulla 9-5 BioPower), un incremento di circa 30 cv, rispetto all'alimentazione a benzina. La "flessibilità" dell'alimentazione è stata ottenuta mediante un sofisticato controllo della gestione del propulsore, che utilizza, per tubi carburante, connettori nel vano motore e serbatoio, materiali resistenti al contatto con l'etanolo.

L'utilizzo dei bio-carburanti, già avanzatissimo in Sud America, è motivato da un ragionamento semplicissimo. Essendo derivati da bio-masse, quindi dalla fermentazione di sostanze vegetali, le emissioni di CO2 prodotte dalla combustione di etanolo non causano nessun incremento alla quantità di anidride carbonica presente nell'atmosfera. Infatti, il CO2 prodotto è equivalente alla quantità di anidride carbonica sottratta all'atmosfera dalle piante utilizzate per produrre il carburante, durante il loro ciclo vitale. In questo modo, utilizzando carburante di tipo E100 (100% etanolo) si avrebbe, quindi, un incremento pari a 0, mentre con l'E85, si hanno emissioni pari al 15%.

Gli italiani l'hanno potuta vedere dal vivo al Motor Show di Bologna, ma sulle nostre strade la vedremo circolare solo il giorno in cui il Governo si deciderà ad incentivare le infrastrutture per la distribuzione dell'etanolo, così com'è già avvenuto in Svezia. Quante probabilità ci sono, secondo voi?

Autore:

Tag: Novità , Saab


Top