dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 2 febbraio 2009

Automobilisti italiani indisciplinati

Siamo noi i più multati d'Europa. E l'80% ricorre al giudice

Automobilisti italiani indisciplinati

Il numero delle multe in Italia cresce, anzi "esplode", e gli italiani non ci stanno. E' quanto emerge dall'indagine condotta da Contribuenti.it, in cui si evince che in 10 anni le contravvenzioni sono aumentate del 1.265%, il valore più alto registrato in tutta Europa, e l'80% dei multati ricorre al giudice per la contestazione. Dopo il nostro paese, nella "lista nera" dei peggiori automobilisti dell'Unione, ci sono soltanto i paesi dell'Est e con un netto distacco: la Romania (384%), la Bulgaria (306%), l'Albania (296%), l'Estonia (239%), la Slovacchia (214%) e la Croazia (192%).

Le regioni d'Italia in cui il numero delle multe è maggiormente cresciuto sono quelle del Nord Est, dove però - lo ricordiamo - i controlli sono anche diventati più frequenti. Qui l'aumento è stato del 1.304%, mentre al Centro del 1.287%, al Nord Ovest del 1.184%, al Sud del 1.121% e nelle Isole del 1.032%. L'aumento delle infrazioni, poi, è accompagnato dal fatto che "solo due italiani su dieci pagano la multa senza contestazione, mente l'80% impugnano il verbale innanzi al Prefetto o al Giudice di pace", come ha detto Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it.

Per evitare che questo "triste primato" si riconfermi, "gli enti locali devono attuare strategie fiscali diverse - ha aggiunto Carlomagno - Per far quadrare i conti debbono puntare sulla tax compliance, anzichà su tassazioni occulte". Una nota di merito, invece, è riservata ai paesi più disciplinati, ovvero all'Inghilterra (dove le multe sono aumentate del 34%), alla Germania (+28%) e alla Svezia (+21%).

Autore:

Tag: Attualità , codice della strada , unione europea


Top