dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 gennaio 2009

Il design Mercedes-Benz

Un complesso percorso creativo, dal bozzetto all'auto di serie

Il design Mercedes-Benz
Galleria fotografica - Il design Mercedes-BenzGalleria fotografica - Il design Mercedes-Benz
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 1
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 2
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 3
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 4
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 5
  • Il design Mercedes-Benz - anteprima 6

Se per ogni Casa automobilistica il design rappresenta sicuramente uno degli aspetti principali nella fase di progettazione, sicuramente ha assunto da sempre un ruolo di primo piano per Mercedes-Benz. Fin dalle origini, infatti, alle qualità tecnologiche delle vetture tedesche è sempre stata associata, quasi come un valore aggiunto, una particolare ricerca stilistica, capace di coniugare funzionalità, tecnica ed estetica.

UN PROCESSO COMPLESSO E INTEGRATO
Oggi Mercedes propone ben 22 serie di modelli, con diverse varianti di carrozzeria: compatte, berline, SUV, roadster, monovolume, coupé... Ogni volta che nasce una di queste vetture, i designers hanno il compito di conciliare numerosi aspetti: le forme devono sposarsi nel modo migliore con la tecnologia, ma devono anche essere capaci di esprimere emozioni durevoli nel tempo, e contemporaneamente devono permettere l'identificazione immediata con il marchio Mercedes, pur nel rispetto dell'individualità di ciascuna auto.

In più, al giorno d'oggi, c'è la necessità di ridefinire in chiave moderna e adeguata ai tempi il concetto di "lusso europeo", che attualmente, ad esempio, viene associato sempre di più ai concetti di sostenibilità, di ecologia, di basso impatto ambientale: un esempio è dato dalla concept F700, che oltre ad essere uno studio sull'estetica delle Mercedes "alto di gamma" del futuro, è anche un laboratorio per testare inedite tecnologie e materiali innovativi.

Ogni progetto, decisamente impegnativo, è il frutto della piena integrazione dei designer e dei progettisti Mercedes fin dalle fasi iniziali, che avvengono nei centri di design "ufficiali" della Casa: quello tedesco di Sindelfingen e gli altri tre che hanno sede rispettivamente in Italia (l'"Advanced Design Studio" di Como), in Giappone e negli Stati Uniti. I centri impiegano 400 dipendenti, provenienti da circa 20 Paesi: oltre alle rispettive qualifiche tecniche, i designers apportano tradizioni culturali individuali, che vengono armonizzate in un contesto totalmente integrato.

LE FASI DEL PROCESSO DI DESIGN
Il processo di realizzazione di un nuovo modello Mercedes inizia con i bozzetti, o i disegni in prospettiva: è il momento in cui l'idea, presente solo nella mente del disegnatore, comincia ad assumere una forma concreta, seppure ancora molto libera. A questo punto, selezionata tra le diverse proposte l'idea "principale", avviene il processo di digitalizzazione ("package"). Il team realizza una simulazione tridimensionale della futura auto, rispettando proporzioni, dimensioni e linee, e controllandone l'effettiva resa estetica.

Il computer, però, non permette (ancora) di avere una percezione "solida" della vettura: ecco allora la realizzazione di un primo modellino in argilla, in scala 1:4, che consente di verificare se le idee iniziali sono riuscite a sortire l'effetto desiderato. Vengono quindi realizzate alcune varianti del modello, cambiando diversi dettagli, al fine di selezionare in via definitiva la forma esteriore dell'auto. Solo a questo punto, viene creato un nuovo modello in scala naturale che costituisce il primo vero "prototipo" dell'auto, i cui componenti vengono ricostruiti nel dettaglio in maniera del tutto artigianale.

Un analogo processo viene compiuto per la realizzazione degli interni: dai bozzetti, nei quali si definiscono le linee guida generali, si passa alla selezione dei materiali e dei colori degli allestimenti, scelti tra centinaia di campioni e un'infinita gamma di tonalità; viene anche definita la forma dei comandi e della strumentazione. Il passo successivo è la ricostruzione dell'intero abitacolo in un complesso modello in scala 1:1, prestando attenzione a identificare esattamente ogni materiale e colore, mediante l'assegnazione di un codice e di una specifica tecnica.

Tutto, a questo punto, è pronto. Manca soltanto il passo finale, il più importante: l'approvazione da parte del Consiglio Direttivo. Se il parere è favorevole, l'idea iniziale "su carta" diventerà, finalmente, una vettura di serie...

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz


Top