dalla Home

Mercato

pubblicato il 26 gennaio 2009

Audi riduce per 6 giorni l'orario lavorativo

Prime misure contro la crisi globale

Audi riduce per 6 giorni l'orario lavorativo

Nonostante abbia superato il milione di auto vendute nel 2008 e stabilito quindi un nuovo record di marca, Audi annuncia per questo inizio 2009 una riduzione dei turni produttivi per sei giorni. La decisione riguarda 25.000 dipendenti e lo scopo dichiarato di questa diminuzione delle ore lavorative è quello di riallineare i ritmi produttivi e salvaguardare i posti di lavoro.

Fra il 20 e il 27 febbraio prossimi gli stabilimenti produttivi Audi di Ingolstadt e Neckarsulm lavoreranno a orario ridotto, mentre i lavoratori non direttamente legati alla produzione di auto manterranno invariate le loro ore lavorative; il costruttore tedesco ha intrapreso questa azione per contrastare l'impatto negativo che l'attuale crisi finanziaria mondiale sta avendo sul comparto automobilistico. Werner Widuckel, membro del comitato direttivo per le risorse umane di Audi AG ha dichiarato che "la domanda globale su alcuni importanti mercati è scesa così drasticamente, specialmente nelle ultime settimane, da costringerci ad agire. Questa è la strada che abbiamo scelto per reagire all'andamento decrescente registrato dai mercati dell'auto di tutto il mondo."

L'interscambio di personale e di processi produttivi fra i due impianti è già stato ampiamente utilizzato ai fini di una ottimizzazione, ma ora si rende necessaria quella che lo stesso Widuckel definisce "la riduzione delle ore lavorative per garantire ai dipendenti buone prospettive di impiego anche per il futuro". Si applica quindi all'interno di una delle più sane realtà industriali tedesche il principio del "lavorare meno per lavorare tutti", in attesa e in preparazione del lancio di sei nuovi modelli Audi entro il 2009.

Gli stessi rappresentanti dell'azienda sostengono che gli accordi presi con il consiglio di fabbrica escludono licenziamenti fino al 2011, per via degli impegni produttivi. Grazie a questi accordi anche la riduzione delle ore di lavoro non andrà ad influire negativamente sullo stipendio degli operai, compensato quasi integralmente da un aumento della retribuzione oraria.

Autore:

Tag: Mercato , Audi


Top