dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 30 gennaio 2009

Il ritorno della Picchio

La factory di Ancarano parteciperà al CIVM nella categoria CN2

Il ritorno della Picchio

Il CIVM, acronimo di Campionato Italiano Velocità Montagna, avrà una nuova protagonista tra le vetture della classe CN2 nella stagione 2009: il nuovo prototipo della Picchio. Derivato dalla versione 2004, questo veicolo, pensato esclusivamente per le corse, è stato profondamente rinnovato nell'aerodinamica e sono state rivisitate a fondo componenti strutturali importanti come il telaio e le sospensioni. Si tratta di un prototipo con cui la casa di Ancarano riprenderà a correre in veste ufficiale dopo le apparizioni risalenti all'ormai lontano 2005.

Per ritornare sul campo di gara da protagonista, la Picchio ha deciso di puntare sul motore Honda, derivato da quello della Civic Type R e in grado di fornire, dopo l'elaborazioni previste dal regolamento, ben 265 CV a 8.200 giri/min. Una potenza ragguardevole se rapportata al peso della vettura che, senza zavorra, è al di sotto dei 535 Kg previsti come limite minimo dalle carte regolamentari.

Per scaricare la potenza nel migliore dei modi questa vettura si affida ad un cambio Hewland a 5 marce con dispositivo sequenziale progettato e realizzato dalla Picchio stessa. A partire dalla prima gara che si terrà il 12 aprile a Monte Erice (TP) la nuova CN2 progettata ad Ancarano lotterà con le Osella e le Lucchini motorizzate Honda e lo farà con una giovane promessa, Gianni Angelini, già campione del Trofeo Marangoni nel 2008.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Prototipi e Concept


Top