dalla Home

Tecnica

pubblicato il 24 gennaio 2009

Tutte le "prime volte dell'EuroNCAP" del 2008

Dai pickup all'ESP di serie obbligatorio per avere le 5 stelle

Tutte le "prime volte dell'EuroNCAP" del 2008

Il 2008 è stato un anno molto importante per l'EuroNCAP (European New Cas Assessment Programme), l'agenzia indipendente che svolge le prove di urto attraverso cui viene valutata la sicurezza passiva di un'auto, "pieno" di "prime volte": la prima volta che sono stati messi alla prova i pickup (con risultati molto deludenti), la prima volta che sono state effettuate delle prove contro il colpo di frusta, la prima volta che si è stabilito che per il nuovo anno le vetture che vorranno avere le 5 stelle dovranno avere il controllo elettronico di stabilità (ESP) di serie sulla maggior parte delle versioni vendute... La prima volta che l'autorevolezza dei Crash Test dell'EuroNCAP, vero e propio punto di riferimento anche nella valutazione dell'acquisto di una vettura, è stata messa in dubbio dall'ADAC, l'automobil club tedesco.

I primi i pickup che l'EuroNCAP ha testato nella sua storia sono stati scelti tra i modelli più venduti del momento: il Nissan Navara, l'Isuzu D Max e il Mitsubishi L200. Nonostante l'importanza di questa novità, perché fino a quel momento i pickup venivano esclusi dalle categorie sottoposte alle prove perché considerati come veicoli commerciali, tutti e tre i modelli diedero risultati pessimi. La Isuzu D-MAX/Rodeo ottenne una sola stella e mezza per la protezione passeggeri, due per la protezione dei bambini e una per quella dei pedoni. Il Mitsubishi L200 andò meglio, ottenendo nelle tre prove rispettivamente quattro, tre ed una stella, ma il Nissan Navara ne guadagnò soltanto mezza per la protezione passeggeri, tre per quella dei bambini e due per pedoni. Gli effetti, però, si fecero sentire subito e la stessa Nissan annunciò subito dopo delle modifiche ai software che gestiscono l'airbag.

In maggio l'EuroNCAP ha rilasciato i risultati di 7 auto appartenenti a cinque categorie diverse, ma tutte rivolte ad una clientela con "famiglia". All'appello furono chiamate: l'Audi A4, la Skoda Superb, la Citroen Berlingo, la Ford Kuga, la Volkswagen T5 Caravelle, la Hyundai i10 e la Seat Ibiza. Tutte dimostrarono di aver migliorato il proprio punteggio circa la protezione dei bambini, ma non abbastanza: il 60% dei dispositivi di sicurezza dedicati ai più piccoli furono giudicati dall'Ente ancora insoddisfacenti. Lo stesso impegno verso una maggiore sicurezza è stato dimostrato dall'EuroNCAP quando a maggio ha lanciato la campagna ChooseESC! per spingere i Costruttori ad adottare il controllo di stabilità (ESP) come equipaggiamento sempre di serie ed i consumatori ad acquistare solo auto che ne siano dotate.

L'importanza dell'ESP di serie è più volte stata sottolineata anche dall'ACI, per cui "se tutte le auto circolanti ne fossero dotate, gli incidenti dovuti a sbandata si ridurrebbero dell'80% e sulle strade italiane si registrerebbe una riduzione del 10,4% dei morti". Per questa sua evidente utilità, l'ESP è stato eletto dall'EuroNCAP come dispositivo indispensabile per ottenere le 5 stelle. Dal 2009, infatti, le vetture che vorranno ottenere il massimo punteggio nei Crash Test dovranno avere l'ESP di serie sulla maggior parte delle versioni vendute, una novità decisiva perché è la prima volta che un dispositivo di sicurezza attiva viene incluso nel sistema di valutazione e in modo così perentorio.

Altra novità introdotta dall'EuroNCAP nel corso del 2008 è stata la messa alla prova di 25 vetture per giudicare il loro comportamento contro il colpo di frusta. Nell'80% dei casi il risultato si è rivelato insoddisfacente. Solo cinque auto hanno dimostrato di garantire una protezione adeguata per la testa e il collo (Alfa Romeo MiTo, Audi A4, Opel Insignia, Volkswagen Golf VI e Volvo XC60). Tuttavia, il 2008 è stato anche l'anno in cui una prova condotta dall'ADAC ha messo in dubbio "l'autorevolezza assoluta" dei Crash Test di EuroNCAP. Una Audi Q7 (quattro stelle EuroNCAP) fu lanciata dall'ADAC contro una Fiat 500 (cinque stelle EuroNCAP) e i risultati furono del tutto nuovi.

Di seguito ricordiamo i Crash Test del 2008:

SUPERMINI 2008
Alfa Romeo MiTo: 5 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Dacia Sandero: 3 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 1 stella protezione pedoni;
Daihatsu Cuore: 4 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Ford Ka: 4 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Ford Fiesta: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Hyundai i10: 4 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Seat Ibiza: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Suzuki Splash: 4 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;

SMALL FAMILY 2008
Hyundai i30: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Peugeot 308 CC: 5 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Renault Mégane: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Volkswagen Golf VI: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;

LARGE FAMILY
Audi A4: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Honda Accord: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Lancia Delta: 5 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Opel Insigna: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Citroen C5: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Skoda Superb: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;

SMALL OFF-ROADER
BMW X3: 4 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 1 stella protezione pedoni;
Daihatsu Terios: 4 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Ford Kuga: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 3 stelle protezione pedoni;
Renault Koleos: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Volvo XC60: 5 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;

LARGE OFF-ROADER
Mercedes Benz Classe M: 5 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;

PICK-UP
Isuzu D-MAX/Rodeo: 2 stelle protezione adulti; 2 stelle protezione bambini; 1 stella protezione pedoni;
Mitsubishi L200: 4 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 1 stella protezione pedoni;
Nissan Navara: 3 stelle protezione adulti; 4 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni;
Ford Ranger: 2 stelle protezione adulti; 3 stelle protezione bambini; 2 stelle protezione pedoni.

Autore:

Tag: Tecnica , crash test


Top