dalla Home

Mercato

pubblicato il 20 gennaio 2009

Toyota a un Toyoda

Watanabe lascia la presidenza e al timone va un membro della famiglia

Toyota a un Toyoda

Akio Toyoda sarà, da giugno prossimo, il nuovo presidente di Toyota Motor Corporation (TMC). Come ipotizzato da OmniAuto.it, sarà dunque il nipote del fondatore Kiichiro a prendere le redini del gigante di Nagoya al posto di Katsuaki Watanabe che lascia la carica e retrocede a vice chairman dopo l'annuncio del primo bilancio in perdita di TMC della sua storia. Akio sarà l'11° presidente di TMC dalla sua fondazione nel 1937, il sesto della famiglia dopo 14 anni. L'ultimo era stato Tatsuro Toyoda (zio di Akio), rimasto in carica dal fino al 1995, preceduti in successione da Iroshi Okuda, Fujio Cho e lo stesso Watanabe. Il cambio della guardia avverrà in occasione dell'annuale riunione degli azionisti prevista in giugno e, anche se non annunciato ufficialmente, la circostanza dovrebbe sancire anche l'uscita dal consiglio di amministrazione di due ex presidenti come Okuda e Shoichiro Toyoda (il più giovane figlio del fondatore, fratello di Tatsuro e padre di Aiki), che ora ricoprono rispettivamente il ruolo di senior advisor e di honorary chairman.

Akio Toyoda è un presidente relativamente giovane (52 anni, mentre Watanabe ne ha 66) e ha il volto che vuole avere Toyota nel mondo: con gli occhi a mandorla, ma internazionale. È nato infatti a Nagoya, sede del quartier generale, e ha conseguito un master in business administration al Babson College del Massachussets dopo essersi laureato all'Università di Keio a Tokyo. Dopo essere entrato nell'azienda di famiglia nel 1984, ha ricoperto incarichi in tutte le aree dell'azienda (compresa la joint-venture con General Motors, la NUMMI della quale è stato vicepresidente) e in ogni parte del mondo prima di entrare nel consiglio di amministrazione nel 2000 e di diventare uno dei cinque vice-presidenti esecutivi nel 2005.

Sposato e con un figlia, tra le creature di Akio Toyoda c'è Gazoo.com, un sito nato come portale per le vetture usate e che si è presto trasformato in una specie di centro commerciale virtuale al quale sono iscritti oltre un milione di utenti con moltissimi tipi di generi dai quali non sono escluse naturalmente le automobili, ma sorprendentemente le Toyota. È dunque un profondo conoscitore di Internet anche se tra i suoi passatempi preferiti c'è la lettura di libri. L'ascesa ufficiale di Akio Toyoda alla carica di presidente e la contestuale uscita del padre e di Okuda segna un passaggio generazionale e ha un significato simbolico: se gli altri hanno fallito, è la famiglia che deve farsi avanti per riportare l'azienda in attivo. I giapponesi quando c'è da combattere non fanno mai un passo indietro, anzi, soprattutto se all'ultimo rigo del bilancio c'è una cifra scritta in rosso.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Toyota


Top